Si aprono alle crypto Istituti bancari e finanziari, l’adozione sempre più mainstream ed halving avvenuto con successo

“Gli investimenti migliori sono quelli che non fanno gli altri.”

– Alfonso Castellano –

 

Istituti bancari e finanziari protagonisti della settimana, con l’apertura di JPMorgan, Visa e CME al mondo crypto, tra nuovi conti per gli exchange e l’immissione di un Future ETH. Reddit apre ufficialmente Ethereum come sistema di Coin interna (al momento limitata a due subreddit) ed il mondo della DeFi non vede rallentamenti: il valore che circola in questi sistemi è in aumento, ci sono più Bitcoin circolanti qui che nel Lighting Network. A chiusura di tutto la produzione di Bitcoin è ufficialmente dimezzata, con l’halving avvenuto la settimana scorsa. Il mercato di contro è in una settimana in cui il prezzo rimane più o meno stabile, anche se con qualche sorpresa.

 

Il Mercato quest’ultima settimana

Halving di Bitcoin trascina il settore al ribasso ma si riprende il terreno perso nei giorni successivi. A guidare il settore è sicuramente, per il momento, Bitcoin ma il suo avversario Ethereum non molla e si porta sopra 200$ consolidando il rialzo degli ultimi mesi. Nel mentre il settore continua a progredire, una banca tedesca offre interessi del 4,3% sul deposito di Bitcoin, mentre il mercato delle stablecoins continua a crescere senza sosta e da non dimenticare il clamoroso abbandono del progetto TON da parte di Telegram.

Analisi Tecnica

Partiamo come sempre a fare il punto della situazione iniziando da un’analisi a lungo termine per proseguire sul medio termine e concluderemo il nostro piccolo viaggio a focalizzarsi sul breve per vedere cosa è successo negli ultimi giorni di negoziazione per quanto riguarda Ethereum.

Se ti sei perso l’analisi della scorsa settimana clicca qui.

Lungo Termine: Grafico ETH/USD settimanale.

Nonostante il calo della scorsa settimana Ethereum riprende forza e si riporta sopra la soglia psicologia di 200$. Dopo aver registrato un minimo a 180$ i compratori riportano subito, nei giorni successivi, ETH verso ed oltre i 200$ non volendo cedere la battaglia contro i venditori.

ETH/USD settimanale
“Clicca qui per ingrandire”
Figura 1: grafico ETH/USD settimanale | Fonte grafica: Kraken

Osservando bene il grafico riportato in figura 1 possiamo notare come il prezzo corra veloce al ribasso mentre la fase di rialzo sia più lenta e sostenuta. A differenza dei cicli economici dai mercati tradizionali dove si registrano in media 6/7 anni di rialzo vs 2/3 anni di ribasso nel mondo delle criptovalute tutto sembra più veloce dovuto principalmente anche ai numerosi aggiornamenti e progressi del settore.

In aggiunta va segnalato che i cicli sembrerebbero invertiti nel senso che i cicli al ribasso sembrerebbero durare di più rispetto ai cicli rialzisti. Ma al momento abbiamo pochi anni di dati per fare una reale statistica a riguardo, servirebbero almeno 50 anni per avere un minimo di dati buoni su cui poter dare delle conclusioni.

Tornando all’analisi noi crediamo che una rottura della resistenza a 227$ potrebbe proiettare Ethereum verso una rapida ascesa intorno a 280/290$. Al superamento invece di 360$ (resistenza di medio/lungo termine) si aprirebbe molto probabilmente una nuova fase ciclica al rialzo, da tanti atteso una nuova Bull Run anche in vista dell’implementazione di ETH 2.0 prevista nei prossimi mesi.

A sostegno abbiamo anche il fatto che ETH ha rotto con forza la trendline di lungo termine e si stia allontanando sempre di più. Ovviamente da non dimenticare il fattore Halving appena concluso su Bitcoin che sta dando, al momento, molta importanza in questo periodo per il fattore scarsità. Ricordiamo il premio per i miners è passato infatti da 12,5 BTC minati ad ogni blocco a 6,25 BTC.

Inoltre da notare il fatto che il settore delle criptovalute si stia allontanando dalla correlazione dei mercati azionari. A prova di questo possiamo vedere anche graficamente come riportato da Coinmetrics il valore di correlazione fra BTC e l’indice americano S&P 500 sia passato da 0.36 a 0.29 nelle ultime due settimane.

Dati tecnici:

  • Volumi sono in leggero aumento;
  • MACD: positivo.

Medio Termine: Grafico ETH/USD giornaliero.

Rispetto alla scorsa settimana abbiamo aggiustato il canale rialzista in quanto un terzo punto (creatosi con il ribasso della scorsa settimana) è stato formato e sembra aver avuto un ottimo punto di ingresso al rialzo per gli operatori.

ETH/USD giornaliero
“Clicca l’immagine per la versione HD”
Figura 2: grafico ETH/USD giornaliero | Fonte grafica: Kraken

L’area di 175/180$ è un’ottimo punto di supporto per gli operatori che nelle ultime settimane hanno sfruttato a pieno per entrare LONG. Mentre l’area psicologica di 200$ sembra attirare molto per consolidare e confermare la forza al rialzo per Ethereum.

Crediamo che una crescita sostenuta possa riportare ETH prima a 227$ per poi mirare alla resistenza intermedia a 250$. L’area di resistenza di 280/290$ è l’area in cui è partito tutto il ribasso precedente, causando un panic selling, per via della pandemia da Coronavirus. Passata quell’area assisteremo ad una nuova fase, come accennato prima, di una imminente Bull Run tanto attesa dagli hodlers mirando a resistenze di lungo termine a 360$-540$-830$.

Dati tecnici:

  • I volumi sono costanti nella media e l’indicatore;
  • MACD è ancora in una fase negativa ma in leggero recupero verso un capovolgimento in positivo.

Breve Termine: Grafico ETH/USD 4 ore.

Dopo un allungo veloce verso i 227$ Ethereum ha drasticamente invertito la rotta portandosi sotto 200$ accelerando verso area 180/185$ per via soprattutto del calo causato da Bitcoin e l’aumento di volatilità in concomitanza del terzo Halving di Bitcoin.

ETH/USD 4 ore
“Clicca l’immagine per la versione HD”
Figura 3: grafico ETH/USD 4 ore | Fonte grafica: Kraken

Dopo un ritorno in area di supporto a 175/180$ il prezzo è rimbalzato con forza proprio nei pressi della parte bassa del canale rialzista (come mostrato in figura 3) e sembra diretto e intenzionato a testare dal basso la resistenza vicina a 227$.

Crediamo che questa settimana ETH possa testare quest’ultimo valore come prima prova di banco per ritornare a generare nuovi massimi da dove ci aveva lasciato qualche settimana fa. Nel caso non dovesse passare questa resistenza di breve Ethereum potrebbe ritornare verso i 200$, valore molto combattuto fra gli operatori.

Dati tecnici:

  • I volumi sembrerebbero aumentare lievemente nel brevissimo termine;
  • MACD è negativo.

Rapido sguardo anche a ETH/BTC ovvero alla forza relativa (RS – Relative Strenght).

ETH/BTC giornaliero
“Clicca l’immagine per la versione HD”
Figura 4: grafico ETH/BTC giornaliero | Fonte grafica: Kraken

Poco movimento per la coppia ETH/BTC dopo il completamento dell’Halving lo scorso 12 maggio.

Solo una rottura di 0.026 Ethereum potrebbe guidare il mercato delle criptovalute per una nuova Bull Run. Ma per il momento la scena viene dominata dal suo rivale Bitcoin dovuto principalmente appunto dall’ultimo Halving eseguito.

Ethereum continua a perdere forza nei confronti del suo rivale Bitcoin ma crediamo sia principalmente per via dell’Halving di questi giorni. Una rottura di 0.026 aprirebbe la strada per ETH una fase di Bull Market e riprendere la scena come protagonista per la prossima Bull Run.

Analisi Fondamentale

Un breve riepilogo degli aspetti fondamentali di questa settimana:

  • Bitcoin ha avuto il suo Halving esattamente una settimana fa
  • Paul Tudor Jones, detiene circa il 2% del suo patrimonio in Bitcoin
  • JPMorgan apre i conti per aziende di Exchange Bitcoin (notizia che riportiamo nella raccolta settimanale)
  • Una banca tedesca offre interessi per deposito di Bitcoin
    La banca digitale tedesca “Bitwala” offrirà ai propri clienti un interesse del 4,3% per coloro che depositeranno i loro Bitcoin nella banca come un comune conto deposito. Hanno un’utenza di oltre 80.000 clienti e molti sembrerebbero interessati. In più l’interesse viene corrisposto settimanalmente a differenza del settore bancario tradizionale che lo eroga trimestralmente;
  • Mercato delle stablecoins in aumento e raggiunge quota 10 miliardi
    Dall’ultimo crash causato dal COVID-19 che ha drasticamente portato al ribasso tutto il settore finanziario senza distinzioni, il mercato delle stablecoins è raddoppiato;
  • Telegram abbandona il progetto TON
    Dopo ben 2 anni e mezzo da quanto programmatori e ingegneri hanno messo le mani sulla realizzazione del più grande progetto su blockchain, a sorpresa tutto in fumo;
  • Visa sfida le criptovalute depositando un brevetto su dollaro digitale tramite blockchain
    Una delle più importanti società finanziare al mondo specializzate nei pagamenti digitali, capendo intelligentemente dell’importanza e implementazione del settore blockchain (vedi Ethereum) a depositato alle autorità regolatrici un progetto basato su blockchain per l’introduzione di un dollaro digitale;
  • Le banche centrali potrebbero utilizzare Ethereum come piattaforma per le valute digitali
    Intervista al fondatore della piattaforma Ethereum “Buterin Vitalik” a cui risponde che ether potrebbe diventare una riserva globale e le banche potrebbero fare salti mortali per poter sviluppare le loro valute statali in valute digitali.

 

Focus ON – Contenuti premium

Ogni settimana effettuiamo un focus su un determinato argomento. L’appuntamento di questa settimana riguarda:

La visione futuristica di Ethereum da parte di Vitalik 

È importante, soprattutto in questo momento storico, capire dove siamo all’interno della roadmap di Ethereum, progetto che si estende molto più in là del rilascio del POS (con fase iniziale zero circa questo settembre).

Leggi l’articolo

 

Le news selezionate della settimana dal mondo crypto

Cosa ti sei perso questa settimana nel mondo crypto? Ecco le principali notizie di rilievo:

  • Primo futures ETH/USD regolato in USA
    Il cambio regolamentato ErisX ha ottenuto, per prima, il via libera all’emissione di contratti futures denominati ETH/USD sul mercato regolamentato americano;
  • CME inserisce indice quotazioni di Ethereum
    Il gruppo CME ha recentemente inserito l’indice di riferimento per le quotazioni di Ethereum, che possa essere il preludio a futures Eth/Usd?;
  • Nuova veste per il vecchio client di Parity
    Dal 2015 Parity ha sviluppato e mantenuto il client Parity Ethereum. Nel dicembre dello scorso anno, Parity ha annunciato che avrebbe abbandonato i lavori di manutenzione dello stesso e che avrebbe lasciato lo sviluppo nelle mani della community. A tal riguardo, Gnosis si è occupata di supervisionare il tutto rinominando il client in OpenEtherum;
  • Il mercato dei Token è in mano ad Ethereum
    In questo interessante articolo viene esaminato il rapporto di forza di Ethereum nel mercato dei token. Da questo report si evince come quasi la totalità dei token oggi in circolazione (da quelli DeFi alle stable coin) sia praticamente tutto su blockchain Ethereum;
  • JP Morgan apre alle Crypto
    Nei giorni passati è uscita una notizia molto interessante che riguarda il rapporto tra un colosso come JP Morgan ed il mondo Cripto. Le passate polemiche da parte del primo attore nei confronti del secondo sembrerebbero definitivamente abbandonate in quanto la banca in questione ha stretto accordi con i cambi Coinbase e Gemini per dare la possibilità ai propri clienti di operare con le cripto;
  • Telegram abbandona il proprio progetto blockchain Ton
    Come da titolo, il gruppo Telegram, per mezzo del proprio fondatore e Ceo Pavel Durov, ha pubblicamente annunciato l’addio al proprio progetto di Blokchain Smart Contract in seguito alla lunga battaglia legale negli USA. Un altro Etherum Killers è venuto meno;
  • Reddit ed Etherum
    Come vi dicevamo qualche settimana fa, la piattaforma social Reddit aveva cominciato ad ipotizzare e a studiare la possibilità di creare dei portafogli Ethereum per chi utilizzasse la piattaforma. Bene, è ufficiale che Reddit ha dato il via alla sperimentazione dando la possibilità agli utenti di due subreddit estremamente note e popolose, Cryptocurrencies e Fortnite, di aprire il proprio portafogli Ethereum per ricevere le ricompense in base ai propri contributi;
  • Indirizzi Ethereum attivi in aumento
    Attraverso la piattaforma Santiment è possibile misurare diverse attività del mondo Ethereum  e Blockchain in generale. Tra le tante è interessante analizzare i dati relativi all’aumento di indirizzi attivi su Ethereum, che stanno crescendo sempre più. Questo è sicuramente indice di utilizzo della piattaforma;
  • Testnet e Client per Eth2.0 
    La Multi ClientTtestnet Schlesi, di cui vi abbiamo parlato nelle newsletter precedenti, si arricchisce di un nuovo client per Eth2.0 Ethnimbus, raggiungendo quota 4 Client;
  • Sondaggione su Ethereum alla vigilia di Eth2.0
    Consenys ha da poco pubblicato i risultati di un interessantissimo sondaggio che ha effettuato tra gli utilizzatori e detentori di Ethereum con riferimento a quelli che saranno i prossimi ed epocali cambiamenti che avverranno con il lancio della versione 2.0 a partire dalla Fase 0;
  • Visa e Ethereum
    Recentemente una famosa rivista finanziaria ha divulgato la notizia che a fine 2019 la nota società di carte di credito ha depositato, presso l’ufficio brevetti statunitense, una domanda di brevetto per la creazione di monete digitali su rete Ethereum. In particolare si tratta dell’uso di “...tecniche che includono la ricezione, da parte di un computer centrale, di una richiesta di valuta digitale. La richiesta include un numero di serie e un taglio di una valuta fisica. Il computer centrale genera la valuta digitale (sulla blockchain Ethereum)” . Visa sembra quindi interessata al settore delle stablecoin e/o dei rewards emessi dalla società stessa ma che, in seguito, circolino sulla blockchain. A nostro modo di vedere questo sarebbe un ottimo approccio verso la decentralizzazione e, per ora, un buon compromesso tra finanza tradizionale e DeFi;
  • Eth 2.0 avrà un impatto più forte dell’Halving sul settore delle criptovalute ?
    Secondo alcuni, mentre gli effetti dell’Halving su Btc sono conosciuti da tempo, quelli di Eth 2 avranno un effetto incrementale sul tempo. Ma la vera portata degli stessi sarà conosciuta solo in divenire. Infatti non sappiamo ancora con certezza come la nuova scalabilità in arrivo possa incrementare il settore della DeFi (ad esempio) e creare una nuova sinergia nella criptoeconomia;
  • Eth 2.0 e interfaccia grafica
    Fino a poco tempo fa non sapevamo come sarebbe stata l’interfaccia grafica per accedere al prossimo staking di Ethereum. Qui possiamo trovare un’anteprima;
  • Ultime dal Pos
    Come ogni settimana vi segnaliamo l’ottima rubrica di Ben Edgington che cura ed aggiorna quello che è lo stato attuale sullo sviluppo e la ricerca del Pos di Ethereum2.0;
  • Seguire andamento capitalizzazione Stable coin su Ethereum
    Se siete curiosi di capire come stia procedendo l’andamento della capitalizzazione delle Stable Coin sulla piattaforma Ethereum, vi consigliamo di andare sul seguente sito, dove, con un semplice colpo d’occhio è possibile capire l’andamento dei valori in campo
  • Seguire l’andamento dei Bitcoin immessi su rete Ethereum
    Per capire l’andamento di quanti Bitcoin siano riversati sulla rete Ethereum, si voglia per la DeFi o semplicemente per convertirli in Stable Coin (i numeri sono in crescita vertiginosa a dimostrare la gran voglia di utilizzare gli strumenti presenti nella tecnologia Ethereum), vi suggeriamo di fare un salto sul sito in question https://btconethereum.com/;
  • Invasione di Bitcoin su Ethereum?
    Anche la rivista Forbes analizza il recente boom del trasferimento di Bitcoin su rete Ethereum. La DeFi di Ethereum si dimostra sempre più un faro e fornisce una serie di strumenti utili per dare accesso a  conti di risparmio ad alto rendimento e accesso al credito anche a protocolli, proprio come Bitcoin, che non ne prevedevano e non ne prevedono la possibilità a livello tecnico.

 

Eventi di rilievo

Tutti gli eventi o quasi a causa della pandemia da Coronavirus sono stati cancellati o proposti in via virtuale, tra questi in particolare per la community italiana:

Aiutaci a condividere

0Shares
0

Iscriviti ora per ricevere la newsletter gratuita

Privacy Policy