Record di transazioni per Ethereum e per gli Exchange decentralizzati, nuove interviste da ascoltare

Il denaro pubblico non esiste. Non esiste che il denaro dei contribuenti.
– Margareth Thatcher

Non solo record in generale sull’ecosistema ma anche di grossi attori internazionali: Coca-Cola usa la Blockchain Ethereum per la tracciabilità della filiera e Goldman Sachs testa soluzioni per l’utilizzo di un token di proprietà.

 

Interviste 🎙 – novità!

Con questa nuova rubrica, intervistiamo aziende, startup e team che utilizzano la blockchain di Ethereum come strumento di business. Avrai modo di conoscere il loro prodotto o servizio, la loro storia, le sfide che hanno affrontato ed il team che c’è dietro. Ci trovi sulle principali piattaforme di podcast, Spotify ed iTunes . Buon ascolto!

Come Ethereum ingloberà tutte le cryptovalute #intervista Aave 📣

Abbiamo avuto il piacere di intervistare Emilio Frangella Software Engineer ad Aave, famosa piattaforma DeFi. Emilio ci parla di come si è avvicinato al mondo crypto e di come si sia appassionato al mondo Ethereum e di come sia avvenuto il suo ingresso all’interno del team di Aave.   — 🔊  Ascolta ora

 

Il Mercato quest’ultima settimana

Ethereum frena la corsa ma rimane sui massimi – Accelerazione delle altcoin e soprattutto delle DeFi coin – Gli Exchange iniziano ad offrire piani di accumulo in criptovaluta con il classico Buy recurring.

Analisi Tecnica

Partiamo come sempre a fare il punto della situazione su Ethereum iniziando da un’analisi sul lungo termine per proseguire sul medio termine e concluderemo il nostro piccolo viaggio focalizzandoci sugli ultimi giorni di negoziazione.

Se ti sei perso l’analisi della scorsa settimana clicca qui.

Lungo Termine: Grafico ETH/USD settimanale.

La settimana si conclude con un leggero rialzo rispetto alla chiusura della scorsa settimana ma con molto meno intensità e pressione al rialzo ma restando sempre sopra ultimo massimo di lungo periodo a 360$.

ETH/USD settimanale
“Clicca sull’immagine per la versione in HD”

Figura 1: grafico ETH/USD settimanale | Fonte grafica: Kraken

Superati i 360$ Ethereum non è però riuscito a ritestare il massimo di breve a 416$ registrato nella settimana precedente a questa. Il settore delle criptovalute in linea generale sta continuando a crescere non solo in termini di interesse ma anche in termini di market cap passando da 350 Miliardi del 3 agosto agli attuali 370 Miliardi con un incremento del +5,71%.

In particolare da osservare alcune criptovalute che sono cresciute in quest’ultima settimana anche di oltre il 60% come ChainLink che è passato da 8$ ad un massimo di quasi 14$. Da segnalare anche il progetto Balancer (BAL) che è cresciuto di oltre il 150% in una sola settimana. Molti progetti DeFi hanno ripreso la corsa al rialzo dopo essersi fermati per un lieve periodo.

Si potrebbe dire tranquillamente la fase di Bull Market sia iniziata e che caratterizzerà l’andamento di questi mesi a meno di una improvvisa cambio di tendenza, poco probabile, o di un cigno nero.

Essendo un mercato altamente rischio siamo i primi a consigliare di investire solo ciò che si è disposti a perdere senza intaccare le proprie finanze necessarie a vivere. Lo sottolineiamo in quanto è molto facile farsi abbindolare da queste % di rialzo e l’euforia del mercato a volte fà brutti scherzi. Raccomandiamo quindi molta cautela.

Sul piano tecnico possibile una correzione verso i 360$ e/o verso i 280/290$ nel caso la flessione fosse più accentuata. Una possibile rimbalzo appunto da queste aree di supporto evidenziate. Mentre una continuazione di trend al rialzo Ethereum potrebbe spingersi prima sui 420$ per puntare poi su un livello importante a 500/520$.

Dati Tecnici:

  • Volumi sono diminuiti rispetto la scorsa settimana
  • MACD in posizione positiva

 

Medio Termine: Grafico ETH/USD giornaliero.

Fase di trading range per Ethereum negli ultimi giorni nonostante abbia provato diverse volte tentato di riportarsi sopra i 400$.

ETH/USD giornaliero
“Clicca sull’immagine per la versione in HD”

Figura 2: grafico ETH/USD giornaliero | Fonte grafica: Kraken

Nel medio periodo la spinta degli ultimi giorni di luglio sembrerebbe esaurito caratterizzando quest’ultima settimana in un momento di pausa nonostante il resto del mercato abbia continuato a crescere.

Ci troviamo in una situazione molto importante soprattutto dal punto di vista dei dati tecnici. I volumi aggregati (fonte:Skew.com) stanno diminuendo nonostante il prezzo che staziona ancora nella parte alta del grafico.

Volumi Aggregati ETH Futures
“Clicca sull’immagine per la versione in HD”

Possibile quindi una piccola flessione sui 360/365$ da cui potrebbe trovare un buon supporto per un rimbalzo. Nel caso non dovesse tenere una correzione sui 300$ tondi possibile prima di trovare un supporto di medio termine molto importante, da cui ETH è partito a razzo, sui 285/290$.

Dati tecnici:

  • Volumi in diminuzione
  • MACD in posizione neutrale

 

Breve Termine: Grafico ETH/USD 4 ore.

Sul breve poco da dire, valgono le stesse considerazioni dell’analisi fatta sul medio periodo.

Figura 3: grafico ETH/USD 4 ore | Fonte grafica: Kraken

La volatilità per Ethereum rispetto alle altre Crypto si è notevolmente ridotta ma potrebbe partire a crescere in ogni momento. La fase di trading range potrebbe continuare per altri giorni prima di prendere una direzione, probabilmente continuando al rialzo.

Difficile una inversione di trend al ribasso, possibile una flessione per poter dare anche la possibilità di rientrare sul breve termine.

Dati tecnici:

  • Volumi bassi e in media rispetto ai giorni scorsi
  • MACD in zona neutrale

 

Rapido sguardo anche a ETH/BTC ovvero alla forza relativa (RS – Relative Strenght).

ETH/BTC settimanale
“Clicca sull’immagine per la versione in HD”

Figura 4: grafico ETH/BTC settimanale | Fonte grafica: Kraken

Continua la lotta fra i due titani nel contendersi la dominance del mercato. Dopo 2 settimane di slancio da parte di Ethereum nei confronti di Bitcoin che si era portato fino a 0.03770 ha chiuso quest’ultima settimana formando una candela giapponese molto conosciuta, la Doji, segnalando una fase di indesione momentanea del mercato. In questo caso sembra che ETH abbia finito le energie per salire rispetto a Bitcoin. Al momento della scrittura quest’ultimo si è portato sopra 12.000$ per Bitcoin e sembra deciso a registrare nuovi massimi di periodo.

Se la forza di BTC dovesse continuare nei confronti di ETH possibile un ritorno sulla parte bassa, precedentemente rotta, sui 0.02875 per tentare poi un rimbalzo e il ritorno di ETH a prendersi la scena, magari, in vista di ETH 2.0.

Analisi Fondamentale

Un breve riepilogo degli aspetti fondamentali di questa settimana:

 

Focus ON – Contenuti premium

Ogni settimana effettuiamo un focus su un determinato argomento. L’appuntamento di questa settimana riguarda:

Come l’ecosistema Ethereum sta prendendo forma

Ethereum è un’ecosistema su di cui, negli ultimi, anni è stata sviluppata la stragrande maggioranza di servizi e prodotti blockchain. Possiamo sostanzialmente individuare tre momenti cruciali della “vita” della piattaforma, riassunti per una facilità di lettura.  — Leggi di più.

 

Le notizie selezionate dell’ultima settimana

Cosa ti sei perso questa settimana nel mondo crypto? Ecco le principali notizie di rilievo:

  • Il travaso di Btc in Ethereum
    Il passaggio di Btc in Ethereum non conosce sosta. Il fenomeno DeFi ha aperto le porte ai possessori di Bitcoin di poter usufruire dei vantaggi di questo nuovo e performante ecosistema. Solamente in Luglio, secondo l’articolo di Nasdaq, sarebbe stato spostato un ammontare pari a 100 milioni di dollari di Btc su Ethereum;
  • Google trends e prezzo di Ethereum
    Spesso i Google Trends vengono utilizzati per cercare di capire come stia andando un  determinato mercato in base dall’interesse creato da questo. Nel caso di Ethereum, la correlazione in crescita tra interesse, ricerche e prezzo è evidente;
  • Coca Cola utilizza Ethereum
    il più grande fornitore di bottiglie per Coca Cola nord america, ha deciso di utilizzare la blockchain pubblica di Ethereum avvalendosi del protocollo Baseline, di cui vi abbiamo già parlato nelle precedenti newsletter. L’biettivo è quello di “ottimizzare la capacità degli imbottigliatori-fornitori interni di fornire prodotti alla rete di imbottigliamento, ma anche i fornitori esterni (ad esempio, fornitori di materie prime come lattine e bottiglie) possono beneficiare di una rete di integrazione integrata, privata e distribuita”;
  • Ethereum.world di Mihai Alisie
    Presentato alla DevCon V di Osaka, Ethereum.world, è l’ambizioso progetto di Mihai Alisie, uno dei co-fondatori di Ethereum.  In cosa consista Ethereum World è lo stesso creatore a dircelo “È una specie di super app progettata per integrare tutte queste diverse dapps e servizi di Ethereum in un’esperienza sociale unificata”;
  • Ethereum 2.0 Testnet è on-line
    Breve articolo di Messari dedicato alla messa on-line della Testnet Ufficiale di Ethereum 2.0. L’articolo in particolare evidenzia alcuni punti fondamentali di questa prima fase che ci porterà al rilascio del Contratto di Deposito, Eth2.0 Fase 0.
  • Aggiornamento Piattaforma Set
    Set protocol si è aggiornanto alla V.2. La piattaforma (una sorta di e-Toro delle cripto), tra le più famose nel settore DeFi adesso offre tutta una nuova serie di servizi volti a poter usufruire di tutti i vantaggi di questo nuovo mondo della finanza decentralizzata;
  • ETHMAIL 
    E’ un servizio di e-mail centrato su Ethereum. Il servizio offre una casella postale per chiunque sia in possesso di un indirizzo Ethereum (esempio 0x6Be450972b30891B16c8588DcBc10c8c2aEf04da@ethmail.cc );
  • Ethereum picco di transazioni
    Il numero delle transazioni su Ethereum ha raggiunto il punto più alto fin dal suo lancio. Questo è un indice molto importante perché dimostra, assieme anche ad altri parametri, come effettivamente la rete sia utilizzata e la richiesta della stessa sia altissima;
  • Metriche di Uniswap
    Messari analizza il sito di Uniswap (noto cambio decentralizzato – Dex). Dalle analisi risulta, che, nell’ultimo periodo, non solo sia cresciuto il numero di visitatori (circa un 15x) ma, siano cresciuti di molto anche volumi (7x) e liquidità. Sicuramente una serie di dati molto interessanti per un settore, quello dei Dex in forte espansione;
  • Grayscale Ethereum Trust: evoluzione
    Uno dei fondi di investimento che più si è strutturato negli anni è quello di Grayscale, ovvero la società dietro alla nota rivista del settore Coindesk. Di recente il fondo ha provveduto ad avviare la registrazione presso la SEC (ente di regolamentazione dei mercati finanziari USA) al fine di fare un salto di qualità, che consentirà di attirare nuovi investitori e potenzialmente maggiori somme di denaro. Il futuro sembra roseo per questo veicolo di investimento, nato nel 2019 e che ad oggi ha raccolto circa 140 milioni di $;
  • Goldman Sachs: da odio ad amore per la blockchain
    Negli ultimi anni la nota banca d’affari targata USA si è costantemente espressa con forti dubbi e perplessità nei confronti del settore delle criptovalute, anche fino a solo qualche mese fa. Con un grosso ribaltone, e con la nomina di Matthew McDermott – fresco capo del settore dei nuovi asset digitali di Goldman – l’approccio sembra essere radicalmente cambiato. Infatti, le prime dichiarazione di McDermott sono state “Stiamo esplorando la fattibilità commerciale della creazione del nostro token digitale, ma è ancora agli inizi mentre continuiamo a lavorare sui potenziali casi d’uso“. Sembra che il progetto possa essere basato su tecnologia Ethereum, visto anche il coinvolgimento del progetto Quorum di Jp Morgan che sta ormai sperimentando – da anni –  in questo settore con una versione “speciale” di Ethereum;
  • Ethereum: primo della classe
    La nota società che effettua analisi su tutto il comparto blockchain ha dato una bella A alla piattaforma Ethereum, decretando il primo posto assoluto nei confronti degli altri sistemi blockchain (Bitcoin per esempio ha una B). La votazione è frutto di un attenta valutazione di fattori come tecnologia, numero di sviluppatori ecc.;
  • Ethereum classic, che buco nell’acqua !
    A distanza di anni dalla nascita di questa versione minore di Ethereum, la piattaforma ha subito un cosiddetto attacco al 51%. Questo tipo di hack consente all’attaccante di ottenere – attraverso sofisticate tecniche informatiche – ETC “gratis”. Ricordiamo che in teoria tutte le piattaforme blockchain possono subire questo tipo di attacchi, ma – nei fatti – solo quelle con poca potenza di calcolo “hashing power”alle spalle subiscono poi con successo;
  • Grayscale non si accontenta, vuole di più
    Grayscale ha annunciato, per mezzo del tweet del suo fondatore, di star per intraprendere un’aggressiva campagna pubblicitaria sulle tv nazionali e non, carta stampata, e altri convenzionali metodi di comunicazione al fine di sponsorizzare i propri prodotti in criptovalute. Siamo già pronti per l’adozione di massa ?;
  • Ethereum creerà un nuovo cambio di paradigma economico
    Secondo questo commentatore molte delle novità che sono state introdotte sulla piattaforma – o che saranno implementate a breve –  sono fondamentali per il cambio di paradigma che coinvolgerà Ethereum a 360 gradi. Tra le principali annovera il Pos, il ciclo attuale degli investimenti, la DeFi e altri ancora;
  • Brutta vita per i massimalisti Bitcoin
    Il fondo dei uno tra i più agguerriti detrattori di Ethereum e Bitcoin “maximalist” ha chiuso i battenti. Il suo creatore ha sempre, nel corso degli anni, scoraggiato fortemente qualsiasi tipo di investimento su Eth, dipingendo scenari irrealistici dove la nota criptovaluta era sempre inquadrata come una del tipo “inutile”, “non sicura”, “che avrebbe sicuramente fallito” ecc. ecc. Che dire… la storia la scrivono i vincitori e, ad oggi, molti dei fondi di investimento guidati dai maximalist (Btc ndr) hanno chiuso ! Magari è venuto il momento per una pausa di riflessione e di nuove valutazioni… ?;
  • I token del mercato DeFi: che successo di mercato !
    Il settore è ormai in crescita esponenziale ed i token “listati” arrivano ad un controvalore pari a 10 miliardi di $.

 

Eventi di rilievo

Tutti gli eventi o quasi a causa della pandemia da Coronavirus sono stati cancellati o proposti in via virtuale, tra questi in particolare per la community italiana:

 

Cryptopedia – Il Glossario di approfondimenti che (tutti) aspettavamo

Inauguriamo la rubrica della cryptopedia, o come la consideriamo noi, dei termini principali e loro significato. Crediamo che la principale difficoltà di chi si affaccia per la prima volta in questo mondo, è proprio quella di comprenderne terminologie e parole associate. Suddivise in 4 macro categorie, un termine / concetto ogni Lunedì.

  • Ecosistema generale: Security Token – Un token crittografico che supera il test Howey è considerato un token di sicurezza. Questi di solito derivano il loro valore da un’attività esterna negoziabile — approfondisci
  • Mondo Ethereum:  POS Proof of Stake – Si intende una categoria di algoritmi di consenso, per blockchain pubbliche, che dipendono dalla partecipazione economica di validatore nel network. — approfondisci
  • Blockchain:  Chiave privata – La chiave privata consente al possessore di accedere alle criptovalute possedute, ma anche all’identità virtuale creata in una blockchain. — approfondisci
  • Mercato / Trading: Ordine Stop-Loss – Permette di impostare una soglia che se viene superata viene eseguito il primo prezzo disponibile sul mercato in modo da limitare le perdite. — approfondisci

Aiutaci a condividere

0Shares
0

Iscriviti ora per ricevere la newsletter gratuita

Privacy Policy