FED punta su Ethereum, ritorno al miliardo per la DeFi, record di controvalore di Futures e acquisti GreyScale

“Sono convinto che circa la metà di quello che separa gli imprenditori di successo da quelli che non hanno successo sia la pura perseveranza.”

– Steve Jobs –

Settimana incandescente con la FED, la banca centrale degli Stati Uniti d’America, sta puntando ad una soluzione privata di blockchain basata su Ethereum. Le implicazioni dell’ecosistema sono enormi. Sia il controvalore della DeFi e dei futures stanno risalendo a prezzi pre-Covid-19. Importanti aggiornamenti anche lato scalabilità, con Loopring pay che offre già da ora migliaia di transazioni al secondo a cifre irrisorie. Il mercato è negli ultimi giorni stabile in un canale orizzontale, mentre i player di mercato si abbuffano di acquisti come mai prima.

Il Mercato quest’ultima settimana

Continua la fase di rialzo del settore soprattutto da parte delle altcoin – Grayscale oltre ad accumulare Bitcoin vuole prendersi anche tutti gli ETHER in circolazione – Nuovi aggiornamenti per il rilascio di ETH 2.0.

Analisi Tecnica

Partiamo come sempre a fare il punto della situazione su Ethereum iniziando da un’analisi sul lungo termine per proseguire sul medio termine e concluderemo il nostro piccolo viaggio focalizzandoci sugli ultimi giorni di negoziazione.

Se ti sei perso l’analisi della scorsa settimana clicca qui.

Lungo Termine: Grafico ETH/USD settimanale.

Dopo la grande corsa al rialzo della di fine maggio che ha portato Ethereum a rimbalzare da 190$ ad un massimo di 253$ circa, questa settimana ha subito una piccola frenata consolidandosi in un’area ristretta.

ETH/USD settimanale
“Clicca sull’immagine per la versione in HD”

Figura 1: grafico ETH/USD settimanale | Fonte grafica: Kraken

Rispetto alla scorsa settimana graficamente non ha subito grosse variazioni e la configurazione del pattern a W continua a delinearsi. Una rottura di area di resistenza a 285$/290$ verrebbe confermata tale configurazione che potrebbe dare un ulteriore impulso rialzista per gli operatori.

La rottura della trendline di lungo termine (ultima ad essere testata e rotta) rimane la questione più importante al momento per dare anche qualche conferma in più per la tanto attesa nuova fase bullish di lungo termine dopo circa 2 anni e mezzo di mercato orso.
Sarà importante consolidare quest’ultima zona per mirare al target principale del medio/lungo periodo a 360$, da tutti i trader di criptovalute considerato obiettivo principale per aprire le porte alla prossima fase di Bull Market.

Interessante notare anche la ripresa di alcune altcoin soprattuto per Cardano (ADA), Crypto.com (CRO), Tron (TRX), Maker (MKR) rispetto a Bitcoin. Sul sito di coinpaprika.com è possibile vedere l’andamento di ciascuna di criptovaluta rispetto al bitcoin.

Inoltre analizzano il COT Index di Bitcoin (per Ethereum ancora non è disponibile), che misura come sono posizionati i diversi operatori su un mercato, notiamo come l’Open Interest (contratti aperti sullo strumento) sia a 8824 contratti aperti in leggero aumento (+1.16%) rispetto alla scorsa settimana che erano a 8772.

Dati Tecnici:

  • Volumi stabili
  • MACD in posizione positiva

Medio Termine: Grafico ETH/USD giornaliero.

Ethereum si trova ancora all’interno del canale rialzista segnando massimi e minimi crescenti nelle ultime settimane.

ETH/USD giornaliero
“Clicca sull’immagine per la versione in HD”

Figura 2: grafico ETH/USD giornaliero | Fonte grafica: Kraken

Dopo il brusco calo di martedì scorso che ha portato ETH ha perdere terreno segnando un minimo a 217$ (precedente resistenza di breve termine), ha rimbalzato riprendendo il terreno perso.

Ethereum questa settimana potrebbe segnare nuovi massimi di periodo oltrepassando la resistenza, già testata, di 250$ per puntare alla prossima resistenza di medio termine a 285$/290$. Una mancata tenuta di 217$ invece potrebbe proiettare ETH verso la rottura del canale rialzista e puntare poi ai minimi di maggio a 175$ circa.

La struttura in ogni caso rimane rialzista per il medio termine.

Dati tecnici:

  • Volumi sono stabili
  • MACD in netta posizione positiva

Breve Termine: Grafico ETH/USD 4 ore.

Ethereum in fase di trading range da qualche giorno in un’area ristretta fra 217$(precedente resistenza divenuta ora area di supporto) e 253$.

ETH/USD 4 ore
“Clicca sull’immagine per la versione in HD”

Figura 3: grafico ETH/USD 4 ore | Fonte grafica: Kraken

Potremmo assistere ad una nuova spinta al rialzo nelle prossime ore per riprendere l’ultimo massimo registrato a 253.54$. Una rottura di quest’ultimo può dare enormi chance di vedere nel mirino area 275$ e testare poi la resistenza importante in area 285$/290$. Nel caso non dovesse riprendere la corsa al rialzo Ethereum potrebbe prendere la via del ribasso con primo obiettivo a 217$ (precedente resistenza divenuta ora area di supporto).

Dati tecnici:

  • Volumi in aumento
  • MACD si è girato in posizione positiva nelle ultime ore

Rapido sguardo anche a ETH/BTC ovvero alla forza relativa (RS – Relative Strenght).

Interessante formazione quella di Ethereum nei confronti di Bitcoin che nelle ultime settimane ha portato la seconda criptovaluta per capitalizzazione a guadagnare terreno nei confronti del suo rivale portandosi a ridosso della trendline di medio termine.

ETH/BTC giornaliero
“Clicca sull’immagine per la versione in HD”

Figura 4: grafico ETH/BTC giornaliero | Fonte grafica: Kraken

Una rottura di questa trendline potrebbe dare una forte spinta per ETH e guidare il mercato nelle prossime settimane. Questa compressione dura ormai da diversi mesi e nelle prossime settimane possiamo assistere non solo alla rottura della trendline ma al raggiungimento del massimo dell’anno per la coppia ETH/BTC a 0.02875. Una rottura di quest’ultimo spingerebbe ETH a guadagnare più dominance rispetto a BTC e a guidare la prossima fase del mercato.

A sostenere quanto detto diamo anche un’occhiata ai principali fondamentali di questa settimana.

Analisi Fondamentale

Un breve riepilogo degli aspetti fondamentali di questa settimana:

 

Focus ON – Contenuti premium

Ogni settimana effettuiamo un focus su un determinato argomento. L’appuntamento di questa settimana riguarda:

L’evoluzione del significato di Cryptoeconomia

Si sente spesso parlare di scarsità nel mondo blockchain come un tema molto importante legato al valore in termini economici di un’ecosistema crittografico o meno. Prima di addentrarci ulteriormente nella tematica è bene definire cosa sia la cryptoeconomia e quando è stata inventata. A tal proposito Vitalik Buterin ci ha offerto un buon spunto di riflessione alla Devcon 5 di Osaka nel 2019. — Leggi di più

 

Le notizie selezionate dell’ultima settimana

Cosa ti sei perso questa settimana nel mondo crypto? Ecco le principali notizie di rilievo:

  • E-sports ed Ethereum
    Recentemente Consensys ha stretto un accordo di collaborazione con North American Collegiate League (NACL).  La collaborazione ha portato a costruire una piattaforma basata su Ethereum per rendere più agevole la rendicontazione delle partite ed automatizzare i pagamenti dei tornei. I giocatori del NACL ora saranno in grado di ricevere le loro vincite in un portafoglio crittografico, che è stato generato per loro e di scambiarli in fiat, tramite la piattaforma;
  • Danny Ryan e la sua visione sull’andamento del processo di creazione di Ethereum2.0
    Recentemente, Danny Ryan, per mezzo del blog ufficiale della Fondazione Ethereum, ha scritto un lungo articolo nel quale riassume la sua visione circa l’andamento della progettazione e sviluppo della piattaforma Ethereum 2.0. Molti sono i punti toccati e chiariti con un linguaggio non troppo specialistico. Sicuramente da leggere;
  • Federal Reserve e tecnologia Ethereum
    E’ di questi giorni la notizia apparsa sulla rivista Forbes, dove si legge la dichiarazione rilasciata dal presidente della FED (Jerome H. Powell), nella quale annuncia l’approvazione circa l’idoneità di AMERIBOR di sostituirsi a LIBOR per quanto concerne il mercato dei tassi d’interesse interbancari. Il fattore di massimo interesse è che la piattaforma di AMERIBOR è costituita da una versione “privata” di Ethereum e sfruttalo standard token NFT ERC-721 (contengono informazioni sulla transazione e sulla controparte). I token in questione, dato lo standard utilizzato potrebbero e potranno scambiarsi anche sulla rete Ethereum pubblica;
  • Con Dharma si può comprare direttamente Ethereum
    Dharma, in collaborazione con Uniswap, ha annunciato che, per mezzo della propria applicazione, gli utenti potranno nativamente acquistare e vendere Ethereum;
  • StarkWare annuncia il rilascio della propria soluzione di scalabilità
    StarkWare, come da titolo ha annunciato il rilascio pubblico del loro software dedicato alla scalabilità, StarkEx. Questa soluzione, implementata per la prima volta nel Dex DeversiFi , secondo i creatori darà la possibilità di ottenere circa 9k transazioni al secondo;
  • Ethereum Stakers Community chiacchierata con Afri Schoedon
    La community Reddit dedicata allo staking di Ethereum2.0 ha recentemente fatto una community call intervistando Afri Schoedon in riferimento alle Multi Client testnet per Eth2.0 (Schlesi – chiusa – e la nuova Witti). Video molto interessante perchè ha riguardo ad uno dei personaggi che più si stanno adoperando, al momento, per l’implementazione della Fase 0 di Ethereum;
  • Bitcoin di nuovo a 20.000 $ quest’anno ?
    Secondo un report rilasciato dalla nota rivista finanziaria Bloomberg , Btc potrebbe tornare al vecchio massimo segnato nel 2017. L’autore del report sostiene che la nota criptovaluta si trovi in una situazione di accumulo simile a quella del 2016 e che, visto anche il recente halving di maggio, ha tutte le potenzialità per ritornare su quel target di prezzo. Ciò avrebbe implicazioni anche sul resto del mercato delle criptovalute in quanto, fino ad oggi, Bitcoin è stato il leader del mercato in termini di volumi scambiati e di prezzo;
  • Ethereum scala ora !
    Uno dei problemi più attuali dell’ecosistema Ethereum è che questo è vittima del suo stesso successo. Infatti possiamo facilmente constatare quanto la rete sia utilizzata . Prima che si arrivi al completamento di Eth 2.0 e quindi alla piena scalabilità gli sviluppatori hanno implementato una moltitudine di soluzioni utili, che abbiamo raccolto interamente per voi;
  • Attività di Mining in aumento
    E’ aumentata del 26,8% dall’inizio dell’anno ed è ai massimi livelli da oltre 7 mesi. Questo significa che i Miners, pur con l’avvicinarsi di Eth 2.0, credono nell’apprezzamento del token e quindi aumentano le risorse impiegate, al fine di massimizzare i profitti;
  • Come è fatta una rete decentralizzata (Ethereum2.0)
    Meglio di tante parole o grafici, per rendere l’idea di una rete decentralizzata e della portata che avrà in tal senso Ethereum2.0 è affascinate osservare la stessa sul mappamondo  (visualizzazione grafica validatori testnet Eth-Prylabs);
  • Maker Dao continua la sua crescita
    La nota Dapp, a cui si deve la creazione dellastablecoin Dai, continua ad essere protagonista del comparto DeFi aumentando gli asset che fungono da collaterale dei prestiti chiesti. Di recente , attraverso la classica votazione, ha aggiunto TUDD e USDC-B;
  • Prysmatic Labs, nuovo aggiornamento
    La nota azienda, a cui si deve la testnet di Eth 2.0 di più grande successo, ha predisposto gli ultimi aggiornamenti software in vista del rilascio della Multiclient Testnet, attraverso cui i diversi client permetteranno di simulare le stesse condizioni che saranno presenti al momento dello staking “reale”;
  • Idee per una interfaccia grafica nell’era del Pos
    Come spesso vi abbiamo raccontato, Eth 2.0 è sempre più vicino e con esso lo staking, ovvero la possibilità di ottenere interessi sul capitale in Eth come ricompensa per il contributo alla messa in sicurezza della blockchain di Ethereum. Oggi una delle app mobile più usate è Argent wallet. Uno sviluppatore anonimo ci ha raccontato la sua idea per rendere facile – tramite una possibile integrazione nell’app per smartphone – l’accesso allo staking tramite questo interessante articolo;
  • Real estate on blockchain segna nuovi record
    La tokenizzazione di asset immobiliari sulla blockchain di Ethereum è uno dei temi che con più forza sta emergendo negli ultimi 2 anni. Ad oggi il più grande player di questo mercato ha raggiunto quota di 350 Milioni di $ di asset immobiliari gestiti on blockchain. In questa operazione Consensys ha offerto il supporto tecnologico attraverso la sua piattaforma Codefi ;
  • EEA, nuova release del software
    Le nuove specifiche tecniche dell’Ethereum Enterprise Alliace vengono rilasciate in questi giorni. Ricordiamo che questa è uno delle associazioni tra imprese, volte allo sviluppo e all’implementazione di  Ethereum all’interno dei processi aziendali, più antiche del settore. Risale infatti a febbraio 2017 la sua fondazione;
  • DeFi di nuova sopra 1 Miliardo di capitalizzazione
    Dopo il Covid “panic selling” di Marzo anche il mercato secondario di Ethereum sembra essere tornato ai livelli di inizio anno. Sicuramente gli eventi di inizio primavera hanno dato modo agli sviluppatori di sviluppare meglio le dinamiche degli oracoli soprattutto in  momenti di forte decremento di prezzo in un arco temporale brevissimo;
  • Loopring pay è live
    Nelle precedenti newsletter vi avevamo parlato di Loopring e degli imminenti aggiornamenti. Ieri è uscito Loopring Pay “ZkRollup di Loopring ora supporta non solo il trading, ma, anche i trasferimenti. Puoi inviare token ETH ed ERC20 all’istante, gratuitamente e con le stesse garanzie di sicurezza Ethereum al 100%” ma con tutti i vantaggi della tecnologia Zk. La scalabilità su Ethereum1.x c’è e si vede.

 

 

Aiutaci a condividere

0Shares
0

Iscriviti ora per ricevere la newsletter gratuita

Privacy Policy