Continuano i test di ETH 2.0, cresce l’interesse di wBTC e tBTC; il mercato segna nuovi massimi di periodo

“L’inflazione è quella forma di tassazione che può essere imposta senza legislazione”.

– Milton Friedman

 

Ethereum rompe l’area psicologica dei 200 USD e aggiorna i massimi di periodo mentre la Finanza tradizionale, sempre più interessata al mondo delle criptovalute e in special modo alla finanza decentralizzata, registra sempre più finanziamenti in questo ecosistema. In tutto questo Bitcoin è prossimo all’halving (mancano circa di 7 giorni).

Il Mercato quest’ultima settimana

Analisi Tecnica

Partiamo come sempre a fare il punto della situazione iniziando da un’analisi a lungo termine per proseguire ad esaminare lo scenario di medio termine e concluderemo a focalizzarsi sul breve per vedere cosa è successo negli ultimi giorni di negoziazione per quanto riguarda Ethereum.

Se ti sei perso l’analisi della scorsa settimana la puoi ritrovare cliccando qui.

Lungo Termine: Grafico ETH/USD settimanale.

Confermata la rottura della trendline ribassista di lungo periodo si apre per Ethereum un nuovo ciclo rialzista che mancava da ormai da tempo.

ETH/USD settimanale
“Clicca l’immagine per ingrandire”

Figura 1: grafico ETH/USD settimanale | Fonte grafica: Kraken

Rompendo la soglia psicologica di 200$, ETH si è ripreso più del 70% del crash di metà marzo. La seconda più importante criptovaluta per capitalizzazione ha rimbalzato, come possiamo vedere in figura 1 evidenziato nell’ultimo cerchio verso destra, da un livello chiave molto importante formando un doppio minimo a circa 90$. Da qui sono iniziati acquisti massicci da parte degli operatori spingendo il prezzo per 7 settimane consecutive a nuovi minimi e massimi crescenti.

Crediamo che alla sola rottura della resistenza importante posta a 285$ possa aprirsi ulteriori segnali di una imminente BullRun in vista anche dell’Halving di Bitcoin. Nel caso non dovesse riprendere forza al rialzo, crediamo che ETH possa scivolare prima sulla trendline ribassista di lungo termine e fare un primo test di rimbalzo, se nemmeno questo dovesse confermarsi, ETH potrebbe arrivare a ri-testare da sopra l’area di supporto critica posta a 90$, per uno scenario peggiore.

Inoltre i volumi sono in leggero aumento e l’indicarore MACD è rivolto in posizione LONG confermando così l’ottimo momento per Ethereum.

Medio Termine: Grafico ETH/USD giornaliero.

Il prezzo rimane ancora all’interno del canale rivolto verso l’alto creando nuovi minimi e massimi crescenti. al momento della scrittura ETH si trova sui massimi di periodo a 215$ (massimo registrato a 228$ circa).

ETH/USD giornaliero
“Clicca l’immagine per ingrandire”

Figura 2: grafico ETH/USD giornaliero | Fonte grafica: Kraken

Importante da notare anche che la media mobile a 200 periodo si trova al di sotto del prezzo (fase rialzista) e solo alla rottura di questa potrebbe concludersi questo rialzo che dura ormai da quasi 2 mesi dopo il minimo registrato a 90$.

Crediamo che il prezzo possa nuovamente creare nuovi massimi di medio periodo spingendosi prima a 250$ e 285$ poi. Nel caso opposto, se non dovesse continuare la sua corsa verso l’alto, i primi supporti importanti sono la soglia psicologica di 200$ e 150$ poi nel caso peggiore.

I volumi sono costanti nella media e l’indicatore MACD è positivo.

Breve Termine: Grafico ETH/USD 4 ore.

Dopo un allungo veloce verso i 228$ circa Ethereum si è presa una piccola pausa attestandosi sui 215$ al momento della scrittura.

ETH/USD 4 ore
“Clicca l’immagine per ingrandire”

Figura 3: grafico ETH/USD 4 ore | Fonte grafica: Kraken

Nelle prossime ore e/o giorni avremo una conferma sulla direzione di Ethereum. Crediamo che una rottura di 228$ possano riprendere forti acquisti che potrebbe portare ETH verso la resistenza importante di medio termine a 250$. Mentre una non tenuta del supporto psicologico di 200$ potrebbe spingere ETH al ribasso fino a 170/180$ a ridosso della parte bassa del canale.

I volumi sono diminuiti nel brevissimo termine e l’indicatore MACD è negativo.

Rapido sguardo anche a ETH/BTC ovvero alla forza relativa (RS – Relative Strenght).

Diminuisce la forza di Ethereum nei confronti di Bitcoin.

ETH/BTC giornaliero
“Clicca l’immagine per ingrandire”

Figura 4: grafico ETH/BTC giornaliero | Fonte grafica: Kraken

Facilmente intuibile che ETH abbia perso forza negli ultimi giorni nei confronti del suo rivale Bitcoin in vista dell’Halving nella prossima settimana.

Crediamo che solo una rottura di 0.026 possa far ritornare sui riflettori Ethereum e spingersi verso resistenze più importanti.

Analisi Fondamentale

Un breve riepilogo degli aspetti fondamentali di questa settimana:

 

Focus ON – Contenuti premium

Ogni settimana effettuiamo un focus su un determinato argomento. L’appuntamento di questa settimana riguarda:

Business on Blockchain: evoluzione

Il concetto di “Business on blockchain” è relativamente nuovo ed è legato alla nascita del Bitcoin alla fine del primo decennio degli anni 2000. Fino a quel momento la maggior parte dell’interesse dell’industria tech e Fintech era rivolta altrove e, soprattutto, aveva come protagonista la parte più produttiva, in questo settore, degli Stati Uniti: la Silicon Valley. — Leggi di più

 

 

Le news dal mondo crypto selezionate della settimana

Cosa ti sei perso questa settimana nel mondo crypto? Ecco le principali notizie di rilievo:

  • Nodo Ethereum
    Il gruppo di Ethereum on Arm ha sviluppato e sta continuando a sviluppare versioni personalizzate di Linux per permettere a chi abbia un Raspberry Pi4, NanoPC-T4 e schede RockPro64 di crearsi facilmente il proprio full node di Ethereum1.x o per Eth2.0 (testnet);
  • Nuovo Swap Dex
    Nuovo servizio di Swap Token su base Oxproject. Il servizio si chiama Matcha e sarà operativo nel 2°quadrimestre dell’anno in corso;
  • Ethereum 2020: come sta?
    Da una recente analisi di mercato è possibile fotografare l’attuale stato di Ethereum in termini macro finanziari. In particolare è fortemente interessante notare come gli effetti della Ico Bubble siano stati definitivamente assorbiti dal mercato. Infatti i due grafici riportati nell’articolo fanno emergere la differenza tra gli ether raccolti dalle principali ICO e il totale degli ether presenti ad oggi nei wallet di ciascun initial coin offering. Da ciò si deduce che la stragrande maggioranza degli ether raccolti sono stati venduti (in massa) e che quella forte pressione ribassista derivanti da operazioni, per la maggior parte, altamente speculativa sta terminando;
  • OKEx prova la testnet di Eth2.0 di Prysmatic Labs
    Anche i cambi si stanno attrezzando in vista del lancio di Ethereum2.0. Il cambio OKEx ha annunciato di aver attivato una propria pool sulla testnet di Eth2.0 creata da Prysmatic Labs;
  • tBTC la risposta trustless ai protocolli di integrazione di BTC nel mondo Ethereum
    Il token ERC-20 ancorato a bitcoin tBTC ha iniziato il suo processo di lancio di due settimane, rilasciando il token della piattaforma di rete KEEP. Il progetto realizzerà la restante infrastruttura di protocollo nelle settimane successive e a partire dall’11 maggio chiunque sarà in grado di effettuare depositi limitati. MakerDAO, Compound, Uniswap e una serie di altri progetti hanno tutti segnalato la volontà di collaborare con tBTC all’avvio;
  • Guida comprensibile pannello di controllo DeFisaver
    DeFisaver ha rilasciato una guida pratica per l’utilizzo della propria dashboard/pannello di controllo in relazione all’integrazione con MakerDao;
  • ETH2.0 F.A.Q.
    Volete saperene di più su Eth2.0 o avete dei dubbi al riguardo? Consensys ha messo a disposizione una pagina di domande e risposte (F.A.Q.) veloci che potranno sicuramente fare al caso vostro;
  • DeFi: metriche crescenti
    Ulteriori metriche nel contesti della Finanza Decentralizzata evidenziano come, sia il numero di utenti, che la quantità di Ether impiegati in questo settore, hanno segnata un incredibile salita da fine del 2019 ad oggi;
  • Blockexplorer testnet Schelsi
    Come ricorderete, la settimana passata è stata lanciata Schelsi, una testnet multiclient per Ethereum2.0. Notizia fresca è l’annuncio da parte del team di sviluppo della suddetta del proprio Block Explorer
  • Dex.ag si integra con Myetherwallet
    Come da titolo Scott Lewis, di Dex.ag, ha annunciato l’integrazione del suddetto aggregatore di prezzi tra piattaforme Dex (cambi decentralizzati) con la piattaforma di wallet in questione;
  • Inflazione in Ethereum
    Come alcuni di voi già sapranno Ethereum non prevede un numero di token fisso limitato nel tempo, al contrario di Bitcoin. Tuttavia con l’introduzione del Pos e di alcune modifiche tecniche, il numero di Ether emessi ogni anno calerà drasticamente. Buterin sostiene che: “Uno dei motivi per cui stiamo introducendo il Proof of Stake è perché vogliamo ridurre notevolmente l’emissione. Quindi, nelle specifiche per ETH 2.0, penso che abbiamo messo a punto un calcolo secondo il quale l’emissione massima teorica sarebbe qualcosa come 2 milioni all’anno se letteralmente tutti partecipassero ”;
  • Explorer open source per testnet Prysmatic Labs Eth2.0
    Di non solo etherscan si vive! Da qualche giorno è stata lanciato un altro Explorer, completamente open source e di facile utilizzo, per la testnet in oggetto beaconcha.in ;
  • Compound Finance + USDT
    La nota piattaforma DeFi Compound Finance, qualche giorno fa, ha reso noto di aver deciso di integrare al proprio interno la stable coin USDT (Tether);
  • Aggiornamenti sullo stato avanzamento lavori di Eth2.0
    Ben Edgington ha rilasciato il suo consueto aggiornamento (non solo per sviluppatori) sull’andamento dello sviluppo di Ethereum 2.0;
  • Dashboard e sistema di avvisi per staking Eth2.0
    Con Prometheus and Grafana, attraverso una semplice guida,è possibile avere una propria dashboard/pannello di controllo e sistema di allarmi per monitorare la propria posizione di staking all’interno della testnet Eth2.0 di Prysmatic Labs;
  • Aggiornamenti sito ethereum.org
    Il sito di Ethereum è stato aggiornato con diverse novità: a)nuova pagine dell’Ethereum Foundation; b)nuovi contenuti nella pagina dedicata alle azienda; c)aggiornamento della pagina dedicata agli sviluppatori; d)nuovo stile per la pagina di ricerca e per quella dedicata ai Meetup della community;
  • La “macchina” Ethereum va avanti: la questione finanziamenti
    I progetti che nascono su Ethereum hanno diversi modi per sostentarsi. Il “problema” di come mantenere lo sviluppo del software e quindi i diversi team, è stato negli ultimi anni di fondamentale importanza, vista la fine del boom delle ICO e il deprezzamento del token Ether per effetto del mercato ribassista. Per conseguenza di questa situazione sono nati diversi progetti, come Gitcoin. Tuttavia c’è da sottolineare come l’Ethereum Foundation ha da sempre, ricoperto un ruolo da protagonista soprattutto per quanto riguarda il finanziamento dei team che portano avanti il “core” dell’ecosistema Ethereum.

 

Eventi di rilievo

Tutti gli eventi o quasi a causa della pandemia da Coronavirus sono stati cancellati o proposti in via virtuale, tra questi in particolare per la community italiana:

 

Aiutaci a condividere

0Shares
0

Iscriviti ora per ricevere la newsletter gratuita

Privacy Policy