Tesla. Da oggi è possibile acquistarne una in Bitcoin.

È ufficiale. Dopo diversi annunci e notizie relative alla passione di Elon Musk per i Bitcoin, Tesla ha deciso di accettarli come metodo di pagamento.

Tesla Bitcoin
Tempo di lettura: 4 minuti
  • Tesla annuncia ufficialmente che è possibile acquistare in Bitcoin
  • Pareri su possibili cambiamenti del mercato

Dopo aver mostrato un grande interesse verso i Bitcoin e il mondo delle criptovalute, Elon Musk ha annunciato che Tesla è in grado di accettare Bitcoin come metodo di pagamento. In seguito alla famosa notizia che vedeva la casata automobilistica protagonista di una conversione di ben 1,5 miliardi di dollari in Bitcoin, la società ha deciso di offrire ai suoi clienti l’acquisto di beni e servizi in criptovalute.

Elon Musk e le criptovalute

Non è la prima volta che vediamo Elon Musk protagonista di vicende relative al mondo delle criptovalute. Non a caso, viene ormai definito come un vero e proprio influencer del mercato finanziario. Lo abbiamo già visto nel caso DOGE e nel caso GameStop, situazioni in cui i valori dei due asset hanno subito dei rialzi davvero notevoli.

Tuttavia, una delle notizie che ha recentemente riscosso più successo è stato l’acquisto di Bitcoin per 1,5 miliardi di dollari da parte di Tesla.  Come annunciato nella giornata dell’8 febbraio all’interno dell’Annual Report Pursuant To Section 13 Or 15(D) Of The Securities Exchange Act Of 1934 For The Fiscal Year Ended December 31, 2020, la casata automobilistica ha deciso di spostare parte del suo capitale in criptovalute come forma di investimento a lungo termine, con l’intento di accettare Bitcoin come forma di pagamento.

Adesso si può acquistare una Tesla in Bitcoin

Come riportato da Elon Musk su Twitter, adesso è finalmente possibile acquistare una tesla in Bitcoin. Tuttavia, si tratta di un metodo di pagamento ancora limitato e in fase di test. Il CEO della casata automobilistica, infatti, ha postato in un altro Tweet che i pagamenti in criptovalute fuori dal territorio degli Stati Uniti verranno accettati più tardi quest’anno.

Nel caso delle aziende, poter acquistare una Tesla in Bitcoin per i propri dipendenti potrebbe risultare particolarmente conveniente a livello economico. In momenti di rialzo, infatti, si potrebbe decidere di compiere un acquisto risparmiando grosse somme di denaro fiat.

Inoltre, una particolarità della decisione presa da Tesla è quella di eseguire nodi Bitcoin. La società, infatti, ha deciso di usare soltanto software open-source in modo da poter gestire direttamente le monete. Ciò significa che i token inviati al momento del pagamento non saranno convertiti in denaro FIAT, ma saranno detenuti sotto forma di moneta digitale.

Che impatto avrà questo sul mercato?

L’ultimo punto è davvero importante, in quanto potrebbe apportare ulteriori cambiamenti al mercato. Nel caso in cui migliaia e migliaia di persone iniziassero a liquidare i loro Bitcoin per acquistare un bene materiale come una Tesla, il valore della moneta potrebbe scendere drasticamente. Di conseguenza, dato che la compagnia detiene grosse quantità di monete, i suoi investimenti a lungo termine potrebbero non essere più profittevoli.

Tesla Bitcoin

Inoltre, detenendo un numero sempre maggiore di monete, la società sarebbe in grado di compiere movimenti davvero importanti. Ancora, il fatto che i token ricevuti non vengano convertiti potrebbe infondere un maggior senso di sicurezza negli utenti, che continuerebbero ad acquistare facendone salire il valore. D’altronde, un po’ tutti conoscono l’amore che Elon Musk prova per le criptovalute, quindi non è prevista nessuna vendita nel breve termine.

Ovviamente, a poche ore dalla pubblicazione del post, non sono state poche le persone che hanno deciso di acquistare Tesla in Bitcoin, postando i loro screen direttamente su Twitter. Eccone alcuni.

Conclusioni

Elon Musk sembra non volersi fermare, mostrandosi sempre più interessato alle criptovalute e al loro potenziale utilizzo quotidiano nell’imminente futuro.

Adesso che Tesla accetta Bitcoin come metodo di pagamento, un altro grande passo è stato compiuto verso l’adozione di massa.

Nel caso in cui siate interessati ad acquistarne una e non siete residenti negli USA, dovrete ancora aspettare.

Quindi, tenetevi aggiornati in modo da non perdervi l’occasione!

 

Approfondimenti

Bibliografia

 

Scritto da
Contributore
Laureato in lingue per la comunicazione interculturale e d'impresa, mi sono avvicinato da circa 6 mesi al mondo delle criptovalute, e me ne sono praticamente innamorato. Nella vita faccio il content writer come freelance, ma mi piace tenermi aggiornato sulle notizie relative al mercato della blockchain e faccio qualche micro-investimento. In più, sfrutto la potenzialità di alcune piattaforme di mining, faucet e wallet virtuali.
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Condividi l'articolo

Articoli correlati
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x