Mitsubishi Electric e Tokyo Tech: un nuovo sistema di trading

Mitsubishi Electric e Tokyo Tech, nella giornata del 18 gennaio, hanno annunciato la creazione di un nuovo sistema di trading P2P basato sulla tecnologia blockchain. Tale sistema è pensato per sfruttare l'elettricità in eccesso per sostenere gli scambi delle varie operazioni. Il loro obiettivo è creare un sistema flessibile, riducendo allo stesso tempo i costi delle operazioni.

Tokyo Tech
Tempo di lettura: 4 minuti
  • Mitsubishi Electric e Tokyo Tech avviano una collaborazione
  • Il nuovo sistema che hanno creato
  • Come funziona il sistema

Introduzione

Avreste mai pensato ad un sistema che utilizza l’elettricità in eccesso per garantire energia a sufficienza per sostenere gli scambi relativi alle operazioni di trading?

Beh, questa è soltanto la base del grande progetto messo in atto da Mitsubishi Electric, grande casata automobilistica giapponese, e Tokyo Tech, una prestigiosa università del Giappone.

 

La collaborazione tra Mitsubishi Electric e Tokyo Tech

L’annuncio del nuovo sistema è stato annunciato da Mitsubishi Electric e Tokyo Tech il 18 gennaio, giornata in cui le due società hanno pubblicato un documento riguardante il progetto volto a cambiare le basi dei sistemi di trading convenzionali. Il loro obiettivo è quello di creare un sistema basato su blockchain che riesca a sfruttare una tipologia di energia più flessibile e peer-to-peer.

Mitsubishi Electric

Le tecnologie blockchain comuni come quelle utilizzate per il trading di criptovalute, infatti, richiedono un gran numero di computer ad alte prestazioni per eseguire ingenti quantità di calcoli o processi di mining. Ciò è fondamentale, ad esempio, quando si deve determinare il creatore di un nuovo blocco per registrare le informazioni.

 

Un nuovo sistema di trading

Il nuovo sistema, invece, è destinato a sostenere l’uso dell’elettricità in eccesso che viene generata da fonti di energia rinnovabili, come quella delle macchine elettriche. In particolare, si spera che il sistema di scambio possa garantire, in qualsiasi momento, la massima quantità di elettricità per consentire a tutti i consumatori di operare senza problemi.

Ciò che differenzia un sistema di trading classico da un sistema di scambio energetico peer-to-peer è quello di permettere ai consumatori e ai prosumer (individui che producono e consumano) di partecipare al commercio diretto come acquirenti e venditori. Tuttavia, ciò richiederebbe un elevatissimo quantitativo di calcoli.

Tokyo Tech

Quindi, per rendere il loro nuovo progetto meno dipendente da calcoli massivi e hardware ad alte prestazioni, Mitsubishi Electric e Tokyo Tech hanno personalizzato il loro sistema blockchain per ottimizzare le combinazioni e rendere più efficiente la liquidazione degli ordini di acquisto e vendita.

 

Funzionamento

Secondo quanto pubblicato nell’annuncio, questo nuovo sistema viene messo in moto da un algoritmo di ottimizzazione distribuita, che differisce dalla maggior parte delle tecnologie blockchain. Ciò permette ai computer dei clienti di condividere i loro obiettivi e, con una quantità ridotta di calcoli, abbinare gli ordini di vendita e acquisto. Questo sistema, data la sua richiesta minima di energia, può essere inoltre eseguito su un server di micro-computing.

Mitsubishi Electric

Nello specifico, Mitsubishi Electric e Tokyo Tech hanno illustrato come il processo avvenga in 4 semplici ma efficaci fasi, ovvero:

  • il server di calcolo, in un determinato periodo di tempo, condivide le informazioni sugli ordini di vendita e acquisto, insieme all’obiettivo di trading (profitto, surplus di mercato, ecc.).
  • vengono individuati, dai vari server, gli ordini che corrispondono all’obiettivo del primo step
  • tutti i server condividono tra loro i risultati di ricerca
  • vengono selezionati gli scambi che meglio soddisfano l’obiettivo, generando un nuovo blocco che viene aggiunto ad ogni blockchain.

Ciò rende il sistema estremamente flessibile, consentendo sia a buyer che seller di effettuare scambi a cifre convenienti nel momento in cui viene trovata la corrispondenza che soddisfa i loro obiettivi. Inoltre, Mitsubishi Electric e Tokyo Tech hanno fatto notare come tale sistema possa ridurre ulteriormente il costo di beni di consumo ecosostenibili come le auto elettriche, massimizzando la quantità di elettricità in eccesso disponibile per lo scambio sul mercato. Potete leggere il funzionamento dettagliato pubblicato da Mitsubishi Electric qui.

 

Conclusioni

Il sistema progettato da Mitsubishi Electric e Tokyo Tech segna un ulteriore passo avanti per il settore delle criptovalute.

Ovviamente, il loro sistema è ancora in fase di test, e le due società hanno affermato di volersi accertare al 100% del suo funzionamento effettivo.

Tuttavia, sono ormai tante le piattaforme digitali che si basano sulla tecnologia blockchain, e sono ancora di più quelle che stanno nascendo.

Ciò è molto positivo, in quanto simboleggia l’interesse mondiale verso un settore in costante crescita che sembra rappresentare il futuro dell’economia.

Voi quanto ne sapete sulla blockchain? Conoscete alla perfezione il suo funzionamento?

Provate a tenervi aggiornati, perché essere a conoscenza di alcuni sistemi potrebbe aiutarvi a concludere operazioni più profittevoli.

 

Approfondimenti

 

Bibliografia

 

Scritto da
Contributore
Laureato in lingue per la comunicazione interculturale e d'impresa, mi sono avvicinato da circa 6 mesi al mondo delle criptovalute, e me ne sono praticamente innamorato. Nella vita faccio il content writer come freelance, ma mi piace tenermi aggiornato sulle notizie relative al mercato della blockchain e faccio qualche micro-investimento. In più, sfrutto la potenzialità di alcune piattaforme di mining, faucet e wallet virtuali.
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Condividi l'articolo

Articoli correlati
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x