Server di Amazon in lockdown causa scambio crittografico inattivo

Un momentaneo lockdown del server di Amazon ha causato la cancellazione di uno scambio crittografico decentralizzato Molti esperti si sono chiesti qual è la parte dell’operazione di scambio è in  piena esecuzione su AWS Questa interruzione ha colpito anche gli scambi di criptovalute centralizzate come Binance e Coinbase Un momentaneo lockdown del server di Amazon […]

christian wiediger rymh7EZPqRs unsplash scaled
Tempo di lettura: 4 minuti
  • Un momentaneo lockdown del server di Amazon ha causato la cancellazione di uno scambio crittografico decentralizzato
  • Molti esperti si sono chiesti qual è la parte dell’operazione di scambio è in  piena esecuzione su AWS
  • Questa interruzione ha colpito anche gli scambi di criptovalute centralizzate come Binance e Coinbase

server di Amazon

Un momentaneo lockdown del server di Amazon ha causato la cancellazione di uno scambio crittografico decentralizzato.

In questo articolo andremo a  porci una domanda molto importante e cioè relativa alla Finanza decentralizzata. Vogliamo capire la portata di questo fenomeno partendo da una considerazione molto precisa e cioè che grazie all’ascesa e allargamento di questo fenomeno chiamato Defi ci sono stati tanti progetti di criptovaluta che hanno avuto lo scopo di replicare i servizi finanziari sulla blockchain senza usare troppi intermediari e quindi torna in ballo la domanda che ci facevamo all’inizio.

Cioè ci si chiede in realtà quanto è veramente decentralizzata questo tipo di Finanza tenendo presente che tutto quello che ha che fare con il Web 3, in cui entra la Defi, dipende dall’infrastruttura web centralizzata.

Per esempio martedì Amazon Web Services (il server di Amazon) ha subito un’interruzione in una ragione importante degli Stati Uniti dell’Est, che ha interessato numerosi siti web da Disney più al back-end di Vice non credo a tutto quello che è a che fare quell’operazione di magazzino appunto di Amazon.

Si pensa sia arrivato dal cosiddetto dYdX che è uno scambio decentralizzato su Ethereum relativo ai derivati di criptovaluta che ha raccolto milioni da investitori tra cui Andreesen Horowitz.

C’è stato un annuncio in tal senso con un Tweet da parte appunto di dYdx  che affermava che, a causa di una grave interruzione di AWS lo scambio era inattivo e quindi si stava riscontrando una maggiore difficoltà tra i servizi e funzionalità compromesse con endpoint, nel senso che non funzionavano bene e inoltre si tu guarda non si caricava.

Lockdown del server di Amazon: cosa ha causato il problema?

server di Amazon

Teniamo presente che gli scambi decentralizzati generalmente sono eseguiti direttamente su una blockchain: questo significa che hanno dei problemi di usabilità come per esempio le commissioni elevate.

Ma allo stesso tempo offrono quelli che sono i vantaggi di una blockchain decentralizzata: uno di questi è relativo al fatto che non c’è un singolo punto di errore.

Però purtroppo nella maggior parte dei casi il decentramento completo rimane più un obiettivo ambizioso sulla carta,che una cosa che si può raggiungere realmente.

Ma significativo in questo senso è stato il tweet di  dYdX dove si affermava che in quel momento c’erano ancora alcune parti dello scambio che sfortunatamente si basavano sui servizi centralizzati. Inoltre hanno affermato  che si stanno impegnando in maniera molto intensa a decentralizzare completamente: questa è una delle loro principali priorità nel momento in cui stanno ripetendo il protocollo.

Inoltre si sono scusate per quella interruzione che poi è stato risolto dopo diverse ore.

Molti esperti si sono chiesti qual è la parte dell’operazione di scambio è in  piena esecuzione su AWS e la cosa non è molto chiara, ma quello che si è capito è che lo scambio si dovrà  impegnare affinché il suo portafoglio ordini corrisponda a quello di acquisto e vendita sia centralizzato.

Mentre per esempio alcuni scambi decentralizzati come Uniswap non utilizzano un modello di portafoglio ordini in quanto gli utenti fanno Trading con pool di liquidità attrezzi che sono determinati da un algoritmo.

Inoltre non si può non considerare un altro aspetto e cioè che dxd X non è l’unico progetto crittografico che utilizza l’infrastruttura web del server di Amazon in quanto una buona parte dei Nodi e dei rom sono distribuiti su AWS.

Mentre per quanto riguarda i nodi Bitcoin possono essere eseguiti anche sull’infrastruttura web del server di Amazon.

Ma delle notizie  che arrivano pare che nessuno di queste reti abbia subito interrogazioni da rilevare a causa di AWS..

Però  questa interruzione ha colpito anche gli scambi di criptovalute centralizzate come Binance e Coinbase i quali hanno avuto problemi.  In definitiva dobbiamo tener presente che quella che è la parte decentralizzata della Finanza spesso può avere delle difficoltà.

Inoltre il  dominio del cloud di Amazon ormai è una parte fondamentale del web a prescindere se parliamo di web 1, 2 e 3: questa cosa in prospettiva è ovvio che può dare dei problemi. 

Per approfondire:

Bibliografia:

Scritto da
Contributore
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Condividi l'articolo

Articoli correlati
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x