Goldman Sachs e ARK Innovation. Un nuovo prodotto che seguirà Bitcoin

Numerose società si stanno interessando alla creazione di ETF legati a Bitcoin. Oggi è toccato a Goldman Sachs, che propone prodotto che seguirà ARK Innovation.

Goldman Sachs ARK Innovation Bitcoin
Tempo di lettura: 5 minuti
  • Nozioni su Goldman Sachs
  • La creazione di un nuovo prodotto sintetico
  • ARK Innovation in pillole

Dopo svariati tentativi di lanciare un nuovo ETF che segua l’andamento di Bitcoin, adesso è toccato a Goldman Sachs, una delle più grandi banche a livello mondiale. Nella giornata del 24 marzo, infatti, la società ha presentato la sua domanda alla SEC. Tuttavia, non siamo di fronte ad un ETF vero e proprio, ma davanti a un prodotto d’investimento interno sintetico dedicato ai clienti, che seguirà il prezzo di ARK Innovation.

Prima, però, cerchiamo di delineare un quadro generale della società e, soltanto dopo, capiremo come funzionerà questo strumento.

Cos’è Goldman Sachs?

Come detto sopra, The Goldman Sachs Group, Inc. è una delle più grandi banche a livello mondiale, con sede legale a Manhattan, New York. Si tratta di una società che possiede numerose filiali in tutto il mondo, all’interno di città potenti dal punto di vista finanziario come Francoforte, Tokyo, Hong Kong e Londra.

Tra i vari servizi offerti dalla compagnia, quello principale è relativo agli investimenti bancari, seguito poi da servizi di consulenza e piazzamento di titoli di debito appartenenti al governo statunitense. Per ciò che riguarda gli investimenti bancari, questi sono rivolti sia ai governi che agli enti pubblici e privati. In più, è possibile sfruttare servizi di lending, divisi in depositi e prestiti. Ancora, i clienti istituzionali possono usufruire di un pratico servizio di asset management, in cui gli investimenti vengono gestiti direttamente da Goldman Sachs.

Goldman Sachs ARK Innovation Bitcoin

Non a caso, la banca conta oltre 36.000 dipendenti e, secondo Forbes, il fatturato nel 2018 è stato di oltre 36 miliardi di dollari, con una capitalizzazione di oltre 90 miliardi. Inoltre, è importante sottolineare che sono stati diversi i membri italiani che, negli anni, hanno lavorato per Goldman Sachs, tra cui l’attuale Presidente del Consiglio dei ministri della Repubblica Italiana Mario Draghi, che ha rappresentato una delle figure di spicco.

Goldman Sachs e ARK Innovation

Dopo aver registrato dei documenti relativi alle performance di un ETF che potrebbe essere esposto all’andamento di mercato di Bitcoin, Goldman Sachs ha compiuto un ulteriore passo avanti verso l’adozione delle criptovalute. Nello specifico, il filing della SEC include una linked-note, ovvero una nota relativa a un prodotto che produce un determinato reddito in base all’andamento di un titolo o gruppi di titoli come gli ETF.

In questo caso, la linked-note mostrava dati relativi all’andamento di ARK Innovation, un ETF che viene investito nella Grayscale Trust di Bitcoin. Ciò significa che i futuri investitori di questo prodotto sintetico potrebbero essere esposti all’andamento di mercato di Bitcoin, anche se non direttamente.

Come molti di voi sanno, un ETF può essere scambiato in continuazione durante una giornata, e permetterebbe agli investitori di usufruire di enormi vantaggi in maniera speculativa. Non a caso, società come Fidelity hanno già provato a proporre ETF legati al Bitcoin, anche se la SEC non ne ha mai approvato uno finora.

Tuttavia, come abbiamo già accennato sopra, il documento di Goldman Sachs non è legato alla creazione di un nuovo ETF, ma di un prodotto sintetico che seguirebbe un determinato ETF, ovvero ARK Innovation, a sua volta esposto all’andamento di Bitcoin. Ciò, oltre a poter ottenere un’eventuale approvazione da parte della SEC, mostra come la società si stia interessando sempre di più ad una moneta digitale che, fino a qualche anno fa, era vista con molto scetticismo. Ma cos’è, esattamente, ARK Innovation?

ARK Innovation in pillole

ARK Innovation è un ETF che ha riscosso un enorme successo, soprattutto nell’annata del 2020. Si tratta di un prodotto che si auto definisce come ’disruptive innovation’’, ovvero un servizio innovativo che ha come obiettivo quello di cambiare radicalmente il modo in cui funzionano le cose. Le società integrate in ARK Innovation sono quelle basate sullo sviluppo di servizi e prodotto moderni, alternativi e, soprattutto, tecnologici, in grado di apportare benefici alla ricerca scientifica.

Goldman Sachs ARK Innovation Bitcoin

Non a caso, i prodotti principali di ARK Innovation sono inerenti al DNA, all’innovazione industriale, all’automazione della produzione e, ovviamente, al settore Fintech, che include anche la blockchain e le criptovalute. La crescita viene intesa a lungo termine, ed è prevista una gestione attiva dell’ETF che, tra l’altro, può portare gli investitori ad esporsi all’alta volatilità di monete digitali come Bitcoin.

È proprio questo il motivo per cui un filing relativo ad ARK Innovation firmato da Goldman Sachs rappresenta un caso molto significativo per il mercato finanziario degli asset digitali. Un’eventuale approvazione da parte della SEC, infatti, potrebbe apportare numerosi cambiamenti al valore di criptovalute come il Bitcoin.

 

Conclusioni

Non è la prima volta che sentiamo parlare di ETF e prodotti d’investimento relativi al Bitcoin.

Fidelity, ad esempio, ha recentemente firmato una proposta per la creazione di un ETF che segua l’andamento della moneta.

Adesso è toccato a Goldman Sachs, che col suo filing di ARK Innovation vorrebbe creare un prodotto sintetico non direttamente collegato all’asset.

Fare delle previsioni su ciò che potrebbe o non potrebbe accadere, ovviamente, è molto difficile.

Tuttavia, il consiglio è sempre quello di tenersi aggiornati su tematiche di fondamentale importanza per tutti gli investitori a livello mondiale.

 

Approfondimenti

Bibliografia

Scritto da
Contributore
Laureato in lingue per la comunicazione interculturale e d'impresa, mi sono avvicinato da circa 6 mesi al mondo delle criptovalute, e me ne sono praticamente innamorato. Nella vita faccio il content writer come freelance, ma mi piace tenermi aggiornato sulle notizie relative al mercato della blockchain e faccio qualche micro-investimento. In più, sfrutto la potenzialità di alcune piattaforme di mining, faucet e wallet virtuali.
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Condividi l'articolo

Articoli correlati
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x