Pancakeswap: 1 nome che domina il mondo delle dApp

Al momento Pancakeswap è davvero una delle dApp più apprezzate dagli utenti Si tratta del DEX (ossia l’exchange decentralizzato) con maggiore popolarità su BSC La piattaforma Pancakeswap ha fatto il suo trionfale ingresso per riuscire a offrire un servizio competitivo, se non addirittura unico nel suo genere Si è stabilito una volta per tutte che […]

pancakeswap
Tempo di lettura: 14 minuti
  • Al momento Pancakeswap è davvero una delle dApp più apprezzate dagli utenti
  • Si tratta del DEX (ossia l’exchange decentralizzato) con maggiore popolarità su BSC
  • La piattaforma Pancakeswap ha fatto il suo trionfale ingresso per riuscire a offrire un servizio competitivo, se non addirittura unico nel suo genere
  • Si è stabilito una volta per tutte che Pancakeswap è una delle piattaforme più attendibili e inoppugnabili al mondo
  • Tutti gli strumenti che un addetto ai lavori del DeFi potrebbe desiderare di utilizzare si trovano all’interno del sito di Pancakeswap
  • Gli utenti possono trarre liquidità in maniera molto rapida, addirittura automatica, da uno dei tanti pool che ritornano al loro originale equilibrio quando l’operazione è ormai conclusa
  • Ci sono appunto dei “fornitori di liquidità” (vengono così chiamati), ossia utenti che aggiungono di volta in volta valore al pool di liquidità per far sì che quella disponibile aumenti sempre di più
  • Dopo ogni modifica, il sito si è mostrato sempre più attrezzato e all’altezza delle aspettative di chi lo ha visitato

Pancakeswap

Sebbene il nome di questa piattaforma faccia un po’ ridere (o quantomeno sorridere) gli appassionati delle criptovalute, gli addetti ai lavori non possono che prendere Pancakeswap molto sul serio. Infatti, si tratta di un sito che ogni giorno registra un volume di scambi di 100 dollari e oltre. Parliamo di una media di 700/800 dollari alla settimana. Che per un neonato nel panorama delle monete digitali non è affatto male, anzi.

Al momento Pancakeswap è davvero una delle dApp più apprezzate dagli utenti. Se ne parla tantissimo, è il nome (comico) del momento, visto che è riuscito a mettere in ombra persino il Binance DEX, dominando letteralmente la Binance Smart Chain. E fino a ieri, più o meno, neppure esisteva.

Si tratta di una stella o una meteora? Ai posteri l’ardua sentenza.

Noi però abbiamo il dovere di parlarne, non per altro che di contribuire a incrementare l’hype e l’eccitazione nei confronti di questo vero e proprio VIP di Binance. D’altronde, la domanda è crescente ed è nostro dovere darvi una risposta dettagliata su questo argomento succoso.

Che cos’è Pancakeswap? Come funziona? Continua a leggere la nostra guida e lo scoprirai.

Un preambolo (non troppo) breve su Pancakeswap

Pancakeswap ha ottenuto un successo davvero clamoroso, come abbiamo appena detto. E tutto questo successo è caduto, come dal cielo, raggiungendo vette altissime di consenso tra gli utenti nell’arco di pochissimi mesi. Abbiamo anche accennato che si tratta del DEX (ossia l’exchange decentralizzato) con maggiore popolarità su BSC. Nello spazio Blockchain la piattaforma è diventata una star, grazie ad alcune importanti caratteristiche:

  • base di utenti considerevole
  • set di funzionalità molto ampio
  • liquidità enorme

La piattaforma Pancakeswap ha fatto il suo trionfale ingresso per riuscire a offrire un servizio competitivo, se non addirittura unico nel suo genere. Tutti coloro che la utilizzano, infatti, possono fare scambi sicuri al 100% di una varietà quasi infinita di token BEP-20 e dei Binance Coin. Per fare ciò, non hanno assolutamente bisogno di affidare le loro transazioni a servizi di tipo centralizzato, perdendo così parte del controllo sulle loro stesse chiavi private.

I contratti intelligenti che vengono stipulati su questa piattaforma permettono operazioni più svelte e immediate. Eliminano poi il rischio di frode da parte della controparte. Quindi, la parola “sicurezza” è una delle keyword che ci fanno capire quanto un servizio del genere sia importante per tutta quanta la community.

La prova di questo sono stati i molti controlli approfonditi, effettuati da società importantissime nel panorama delle blockchain: tra queste Slowmist e Certik. In questa maniera, si è stabilito una volta per tutte che Pancakeswap è una delle piattaforme più attendibili e inoppugnabili al mondo.

Eppure chi c’è dietro ha il vantaggio dell’anonimato, come spesso accade ormai, da quando i siti di networking delle operazioni di finanza decentralizzata hanno preso piede.

Nonostante questo, tutto il sito agisce metaforicamente alla luce del sole: si tratta di un open source, che è aperto al controllo pubblico (compreso il codice del contratto intelligente).

L’unica cosa che sappiamo di certo è che la squadra operativa, compresi i fondatori, è composta da una dozzina di membri. Hops e Thumper sono i nomi dei due co-conduttori del sito web. Inoltre, c’è un numero spropositato di ingegneri che lavorano su questo progetto e permettono così la riuscita delle varie operazioni.

E pensare che è iniziato tutto appena un anno fa, nel settembre del 2020. Da allora la piattaforma si è ingrandita, vedendo un incremento fantasmagorico del numero di utenti e della liquidità. Pure le funzionalità sono aumentate man mano: adesso sono tantissime e soddisfano un gran numero di richieste giornaliere.

Tutti gli strumenti che un addetto ai lavori del DeFi potrebbe desiderare di utilizzare si trovano all’interno del sito di Pancakeswap.

Sì, il nome suscita ancora un po’ di ilarità. Come un meme token nella rete è divertene, e proprio per questo stuzzica la curiosità di chi si avvicina a questo progetto. Ma ancora più simpatico è il nome del token attorno al quale si basa: Cake. Una criptovaluta deliziosa, in tutti i sensi.

C’è sempre un “cake” sotto a un Pancake

La cosiddetta “Torta” di Pancakeswap è una moneta digitale che attualmente viene usata in vari modi. Dobbiamo considerare che il panorama sta ancora crescendo e quindi crescono pure le possibilità e le opportunità per rendere i token che abbiamo utili all’infinita gamma di operazioni che svolgiamo nella nostra vita.

In ogni caso, il Cake ha delle precise funzioni, per adesso, utili a:

  • elaborare e votare proposte di governance
  • partecipare alla lotteria della piattaforma
  • lo staking
  • allevare il rendimento

Qual è la ricetta completa di questa “torta”?

Pancakeswap

AMM o, come lo diremmo in italiano, MMA: questo è Pancakeswap. L’acronimo sta per Market Maker Automatizzato. Il che significa che non vi esistono ordini limite/mercato, sistema bid/ask o ordini di altro tipo. Insomma, nessuna gestione soffocante del sistema. Gli utenti, al contrario, possono trarre liquidità in maniera molto rapida, addirittura automatica, da uno dei tanti pool che ritornano al loro originale equilibrio quando l’operazione è ormai conclusa.

Tutte le volte che avviene un’operazione, Pancakeswap, come ogni altro Market Maker Automatizzato esistente, raccoglie liquidità da una parte del pool, per rimetterla nell’altra. Si tratta di un circolo che permette a tutto quanto di funzionare in maniera armoniosa. E i valori dei pool, in questo modo, rimangono sempre stabili.

Ma da dove viene di preciso tutta questa liquidità? Sembra lapalissiano, ma ci sono appunto dei “fornitori di liquidità” (vengono così chiamati), ossia utenti che aggiungono di volta in volta valore al pool di liquidità per far sì che quella disponibile aumenti sempre di più. Coloro che utilizzano un pool ricevono i token dai fornitori che contribuiscono ad accrescere quel particolare pool. I token dati devono tornare indietro per compensare la perdita e riequilibrare il pool.

Un gioco di parole che mostra quanto sia sistematico il lavoro per il funzionamento di una piattaforma come questa. Ogni membro ha un particolare compito e lo svolge alla perfezione, dando la possibilità agli altri di fare quello che devono.

Perché i fornitori di liquidità, cosiddetti LP, offrono token agli utenti? Perché sono buoni. Sicuramente questa potrebbe essere una risposta carina, ma in un mondo dove tutto ha un senso preciso (e nella finanza in particolare) abbiamo di meglio per giustificare questa azione. Semplicemente i fornitori sono come delle piccole banche, o meglio sono come delle piccole finanziarie, che offrono moneta per un tempo momentaneo, al fine di riscuoterne una piccola percentuale come profitto. La percentuale che spetta all’LP è una commissione del 25% sul valore delle operazioni svolte con i suoi token.

Questa bella torta può essere cucinata solo in questa maniera, ma dentro a forni differenti. A Pancakeswap, in qualità di dApp, possono accedere praticamente tutti con molta facilità, poiché ha un wallet supportato dalla rete, esattamente come WalletConnect, TrustWallet e MetaMask.

Il front-end di Pancakeswap serve a permettere ai vari portafogli, dopo la configurazione per funzionare con Binance Smart Chain, di interagire con tutti i contratti intelligenti che vengono stipulati all’interno della piattaforma.

Le operazioni di trading che vengono all’interno di Pancakeswap servono a finanziare, appunto, Pancakeswap con il 15% di commissione sulle transazioni. Il forziere, però, può essere aperto per vari scopi diversi: il tesoro in esso contenuto serve a pagare molte cose come la gestione e la manutenzione del sito web, gli stipendi di tutti coloro che contribuiscono al managing della piattaforma, gli hosting e i premi.

Altre cose da sapere riguardo a Pancakeswap

Pancakeswap è cambiata moltissimo dal giorno in cui ha visto per la prima volta la luce. Come ogni progetto, assomiglia a un bimbo appena nato che in pochi mesi subisce notevoli trasformazioni. D’altra parte, come diceva il filosofo Eraclito: “Panta rei!”, ossia “Tutto scorre!”. E in un sistema di cose fondato sulla liquidità, questa frase risulta più che mai azzeccata.

Gli Upgrade sono tati immensi. Dopo ogni modifica, il sito si è mostrato sempre più attrezzato e all’altezza delle aspettative di chi lo ha visitato. Ogni sviluppatore ha avuto il permesso di accedere in maniera quasi illimitata alla propria fonte di creatività. Questo è stato l’ingrediente segreto per il successo della piattaforma: stiamo parlando della libertà d’azione.

Poche volte accade che una piattaforma appaia quasi perfetta. Ma è pure vero che, quando si tratta di progetti ambiziosi, la testa del corpo pretende di decidere ogni aspetto microscopico dell’insieme, soffocando le intenzioni dei veri geni al lavoro. Gli ingegneri che hanno realizzato praticamente la piattaforma, in questo caso, sono stati autorizzati (addirittura, quasi sfidati) a fare di meglio. Il meglio del meglio che potesse essere immaginato.

Forse un po’ parafrasando la celebre frase di Walt Disney “Se lo puoi sognare, lo puoi fare”, il capo di Pancakeswap ha lanciato i suoi collaboratori in una grande corsa all’oro, con risultati strepitosi. Tra le migliorie finora effettuate vediamo:

  • autocomputing nel pool di Syrup
  • un programma di riferimento in aggiunta
  • una modifica notevole nelle tariffe, dallo 0,2 allo 0,25 percento (di questo è stato utilizzato una piccola parte per acquistare i token dal mercato pubblico, prima che venisse consciamente bruciato, per aggiungere suspance alle operazioni per via della deflazione della moneta)

Ogni crescita viene monitorata, naturalmente, e resa pubblica per mostrare quanto il progetto sia in espansione. La politica di trasparenza viene attuata con una tabella di marcia segnata punto per punto. Da questa mancano però le date, che renderebbero alquanto banale e noioso il following di questa escalation.

Nella lista delle cose che restano ancora da fare sono rimaste le seguenti:

  • possibilità per gli utenti di salire di livello tutte le volte che guadagnano NFT
  • funzionalità per i prestiti finanziari
  • prodotti staking aggiunti a tempo determinato

Perché Pancakeswap è unico nel suo genere?

Pancakeswap

PancakeSwap è entrato nel mercato per affrontare i limiti delle piattaforme basate su Ethereum. A tal fine, PancakeSwap è dotato di molte funzionalità integrate che gli forniscono un vantaggio rispetto alla concorrenza.

Di seguito sono riportati alcuni dei noti vantaggi dell’utilizzo di PancakeSwap.

  • Interconnettività: gli sviluppatori di PancakeSwap sapevano che Ethereum domina lo spazio DeFi e chiunque utilizzi PancakeSwap per la prima volta apprezzerebbe una certa compatibilità tra le due tecnologie. Quindi, gli sviluppatori di PancakeSwap lo hanno creato con un occhio all’interconnettività. Pertanto, supporta molti portafogli popolari, incluso MetaMask, che memorizza e gestisce sia i token standard BEP-20 che ERC-20. PancakeSwap ha anche elencato molte monete basate su Ethereum sul suo scambio. Fornisce una facile migrazione per le persone che passano avanti e indietro tra le due blockchain.
  • Facilità d’uso: l’interfaccia utente di PancakeSwap è stata progettata per essere pulita e semplice. È facile da navigare e utilizzare, anche per i principianti. Le sue prestazioni impeccabili offrono un’esperienza di trading di prim’ordine. Non c’è mai troppo da gestire per te e non te ne andrai mai perché è diventato opprimente.
  • Numerose opzioni per guadagnare: gli utenti di PancakeSwap possono beneficiare di vari strumenti e strategie. Puoi coltivare, puntare o partecipare a NFT e lotterie per guadagnare un profitto. Con così tante opzioni a tua disposizione, i potenziali profitti sono dietro l’angolo.
  • Veloce: PancakeSwap fornisce transazioni più rapide grazie alla raffinatezza di BSC. Pertanto, i trader raramente perdono opportunità di trading a causa di problemi di prestazioni. Possono essere più proattivi nel rispondere a qualsiasi stimolo commerciale, guadagnando profitti rimanendo al passo con il gioco.
  • Transazioni economiche: con il sovraffollamento della rete Ethereum, la sua commissione di transazione è arrivata a 20 dollari per transazione a volte. PancakeSwap offre un’opzione di transazione molto più economica, con un costo medio di circa $ 0,08. Questa differenza di prezzo è stata una delle ragioni principali della sua crescente popolarità.
  • Privacy: non è necessario fornire alcuna identificazione approvata dal governo a PancakeSwap, poiché rispetta la tua privacy.

In pratica, abbiamo visto come Pancakeswap sia nato, e quando, e coma abbia contribuito a migliorare l’esperienza degli utenti che vogliono fare trading online con le criptovalute.

In un’era come questa, dominata dalle dinamiche e dagli strumenti tecnologicamente avanzati della Finanza Decentralizzata, la piattaforma di cui abbiamo parlato rappresenta una vera e propria manna dal cielo, e anche una boccata d’aria fresca. La stagnazione del sistema è , infatti, il nemico giurato di questo mondo che, se vuole continuare a funzionare e a perfezionarsi sempre di più, deve trasformarsi in continuazione.

Gli utenti di Pancakeswap continueranno ad aumentare a dismisura, questa è la previsione che facciamo. E tu che stai leggendo potresti aver deciso di entrare nel sito per prendere la tua “fetta di torta”, dopo aver letto la nostra guida.

Cosa puoi fare in pratica?

  • Trading: PancakeSwap è uno scambio, anche se decentralizzato, e la funzione di base che supporta è le transazioni di BEP-20 token. Quindi, i token LP che hai guadagnato aggiungendo liquidità possono essere scambiati con altri token BEP di tua scelta. È molto simile al trading di criptovalute. PancakeSwap è costruito per la velocità e la sicurezza, aiutandolo a fornire un’esperienza di trading fluida.
  • Farming: il modo più redditizio per guadagnare su PancakeSwap è l’agricoltura della resa, che può fornire agli utenti grandi ritorni. I token LP acquistati come premi in precedenza possono essere raccolti dopo una “coltivazione” ​​nella piattaforma PancakeSwap, che fornisce un modo per raccogliere la propria moneta di governance chiamata CAKE. Poiché si tratta di una sorta di investimento, finisci per bloccare i tuoi soldi per ottenere ricompense in cambio. La nomenclatura qui usata ricorda ovviamente la terminologia agricola. Mentre investire e aspettare i tuoi premi CAKE si chiama agricoltura, raccogliere i tuoi premi è noto come raccolta. Il volume e il tempo del bene investito sono direttamente proporzionali ai rendimenti che si ottengono. Vai alla scheda Fattorie nella barra laterale per iniziare a coltivare.
  • Staking: non tutti coloro che fanno trading in criptovalute sono esperti in grado di scambiare token LP e guadagnare un profitto. Per i nuovi arrivati ​​in questo campo, lo staking emerge come l’opzione migliore. Con PancakeSwap, puoi puntare monete CAKE nei pool SYRUP per guadagnare ancora più premi. La parte migliore è che questi premi non sono più solo sotto forma di monete CAKE. Ci sono anche alcune altre opzioni di token BEP. Appena scegli di incassare i premi, devi raccogliere il raccolto. Lo staking potrebbe sembrare simile all’agricoltura, ma nello staking di criptovalute finisci per bloccare ciò che hai investito per un tempo fisso. Non è così nel caso dell’agricoltura produttiva. Lo staking risulta maggiormente facile per i dilettanti, poiché vengono ampiamente supportati. Dopo che avrai puntato la tua Torta, rilassati e comincia a guadagnare un reddito passivo.
  • NFT: NFT sta per token non fungibili. Seguendo il suo approccio di gamification, PancakeSwap consente agli utenti di vincere NFT speciali, che possono quindi essere utilizzati per il trading e lo staking. Tuttavia, alcune persone preferiscono semplicemente raccogliere questi NFT. Binance ha sviluppato un protocollo specifico che aiuta a generare NFT in un modo molto più semplice rispetto a prima.
  • Lotteria: questo è un altro modo per guadagnare soldi su PancakeSwap. La piattaforma gestisce quattro lotterie al giorno, con ogni sessione della lotteria che dura sei ore. La quota di partecipazione è di 10 monete CAKE. Se vinci, puoi persino ricevere un NFT come ricompensa.
  • Offerte iniziali della farming (IFO): per partecipare alle offerte iniziali della fattoria, è necessario utilizzare i token LP di qualsiasi pool supportato per ricevere l’accesso alla vendita dei token appena lanciati.

Per approfondire:

Bibliografia:

Scritto da
Contributore
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Condividi l'articolo

Articoli correlati
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x