Fidelity. Lancio dell’ETF di Bitcoin

Dopo l’enorme richiesta da parte degli investitori, Fidelity ha deciso di lanciare l’ETF di Bitcoin. Verrà approvato o rifiutato dalla SEC?

Bitcoin ETF Fidelity
Tempo di lettura: 5 minuti
  • Nozioni sulla definizione di ETF
  • La proposta da parte di Fidelity
  • Possibili cambiamenti futuri

Dato l’enorme successo che ha riscosso Bitcoin negli ultimi tempi, Fidelity, multinazionale statunitense di servizi finanziari con sede a Boston, ha deciso di candidarsi per lanciare un ETF che seguirà l’andamento della moneta. Si tratta di uno nuovo passo verso l’adozione degli asset digitali da parte di Wall Street, che potrebbe portare ulteriori cambiamenti al mercato finanziario.

Prima di scoprire quale sarà il nuovo asset, però, è giusto comprendere il significato di ETF.

ETF: cosa sono?

Con ETF, acronimo di exchange-traded funds, si intende un gruppo di titoli azionari che possono essere comprati, venduti e scambiati attraverso società di intermediazione, detti anche stock exchange. Si tratta di prodotti molto gettonati dagli investitori, in quanto possono apportare numerosi benefici se vengono utilizzati nel modo corretto.

Esistono, infatti, diversi tipi di exchange-traded funds, ognuno dei quali appartenente a diversi settori, da quelli tradizionali come il settore automobilistico, a quelli alternativi come il settore dell’oro, del petrolio e delle valute. La peculiarità degli ETF, inoltre, è che si può investire sfruttando strumenti di leva finanziaria evitando tasse e plusvalenze negli short-term.

Bitcoin ETF Fidelity

Il valore stimato per questi titoli nel 2021 si aggira intorno ai 5,8 trilioni di dollari, con oltre 2300 ETF scambiati soltanto nelle borse americane. Ciò è dovuto al fatto che gli exchange-traded fund sono scambiabili in qualsiasi momento della giornata, hanno una tassazione ridotta rispetto agli stock tradizionali, e possono essere scambiati sfruttando gli strumenti di limite e stop-loss, particolarmente utili nei momenti di alta volatilità.

Fidelity e l’ETF di Bitcoin

Nella giornata di Mercoledì 24 marzo 2021, la multinazionale di servizi finanziari Fidelity ha deciso di candidarsi per lanciare un nuovo ETF che seguirà l’andamento di mercato di Bitcoin. Il nome dell’exchange-traded fund sarà Wise Origin Bitcoin Trust e, secondo quanto scritto in un documento provvisorio firmato dalla SEC, il titolo che si baserà sui prezzi mostrati nei principali exchange di criptovalute come Coinbase e Bitstamp.

Tuttavia, l’approvazione da parte della SEC deve ancora arrivare, e non è detto che l’asset venga listato sui principali exchange di titoli finanziari. L’ente federale, infatti, non ha mai approvato nessun ETF di Bitcoin finora, in quanto afferma che il mercato non è ancora pronto alla nascita di un titolo di questo genere. Ciò nonostante, la domanda da parte degli investitori è davvero elevata e costantemente in crescita, motivo per cui sarebbe forse il momento giusto per listarne almeno uno.

Bitcoin ETF Fidelity

Le prospettive, infatti, sono molto positive al riguardo, anche perché è stato recentemente riconosciuto un ETF di Bitcoin proposto da VanEck, un gestore di assets newyorkese fondato nel 1955. Dopo vari tentativi, infatti, la società è riuscita a farsi riconoscere, e adesso tocca soltanto alla SEC decidere se approvare, rifiutare o prorogare la richiesta. Inoltre, data l’esperienza dell’amministrazione di Biden nel mercato delle criptovalute, sembra si tratti soltanto di una questione di tempo prima che un ETF di Bitcoin venga listato sugli stock exchange.

Perché Bitcoin?

Ci si potrebbe chiedere il motivo per cui una società come Fidelity abbia voluto scegliere una moneta digitale come Bitcoin. Secondo quanto detto da una porta voce della compagnia,

“l’ecosistema degli asset digitali è cresciuto significativamente negli ultimi anni, creando un mercato ancora più solido per gli investitori e aumentando la domanda tra le istituzioni. Un gran numero di investitori sta cercando l’accesso al Bitcoin, evidenziando la necessità di un insieme più diversificato di prodotti che offrano esposizione ai beni digitali”.

Bitcoin ETF Fidelity

Ciò significa che il Bitcoin è stato scelto non tanto per il suo valore di mercato, che rimane comunque il più alto nel settore delle criptovalute, ma per l’enorme domanda da parte degli investitori. Trattandosi di una sorta di ‘’oro digitale’’, infatti, la maggior parte degli individui lo vede come un investimento a lungo termine che potrebbe apportare enormi cambiamenti per le proprie vite.

Disporre, quindi, di un ETF di Bitcoin, potrebbe risultare particolarmente profittevole per chi gioca in borsa e vuole godere dell’alta volatilità di un bene digitale come questo. Ovviamente, il rischio è sempre dietro l’angolo, motivo per cui non bisogna farsi prendere dall’entusiasmo nel caso in cui un titolo azionario venga listato sugli exchange.

Conclusioni

L’eventuale nascita di un ETF di Bitcoin è senza alcun dubbio un argomento di fondamentale importanza per l’investitore medio.

Trattandosi di un mercato molto volatile, infatti, è possibile attuare numerose strategie di mercato nel breve o nel lungo termine.

Le prospettive per Fidelity sembrano essere positive, e Coinbase ha affermato che la società è stata valutata intorno ai 68 miliardi di dollari in vista della quotazione in borsa.

Ovviamente, nulla può essere previsto con certezza, motivo per cui consigliamo di mantenervi aggiornati sull’argomento.

 

Approfondimenti

Bibliografia

Scritto da
Contributore
Laureato in lingue per la comunicazione interculturale e d'impresa, mi sono avvicinato da circa 6 mesi al mondo delle criptovalute, e me ne sono praticamente innamorato. Nella vita faccio il content writer come freelance, ma mi piace tenermi aggiornato sulle notizie relative al mercato della blockchain e faccio qualche micro-investimento. In più, sfrutto la potenzialità di alcune piattaforme di mining, faucet e wallet virtuali.
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Condividi l'articolo

Articoli correlati
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x