Mac OS X  2¢ÔATTRԘ<˜<com.apple.quarantineq/0083;63724050;Safari;F43E3F20-C3F5-42A4-A263-6DA0C2BBBDFA
Notice: Function WP_Scripts::localize was called incorrectly. Il parametro $l10n deve essere un array. Per passare dati arbitrari agli script, usa la funzione wp_add_inline_script(). Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 5.7.0.) in /var/www/theledger/wp-includes/functions.php on line 5835
CZ meets Italy: cosa ha dichiarato Changpeng Zhao a Roma | Theledger

CZ meets Italy: cosa ha dichiarato Changpeng Zhao a Roma

Al CZ meets Italy ha partecipato Changpeng Zhao, CEO dell’Exchange internazionale Binance; durante l’incontro, svoltosi a Roma, ha raccontato di come voglia espandere il mercato nel nostro Paese. Qualche settimana fa c’è stato un evento molto importante a Roma: CZ meets Italy. Questo evento è stato caratterizzato dalla presenza del CEO di Binance, Changpeng Zhao. […]

changpeng zhao
Tempo di lettura: 6 minuti
  • Al CZ meets Italy ha partecipato Changpeng Zhao, CEO dell’Exchange internazionale Binance;
  • durante l’incontro, svoltosi a Roma, ha raccontato di come voglia espandere il mercato nel nostro Paese.

Qualche settimana fa c’è stato un evento molto importante a Roma: CZ meets Italy. Questo evento è stato caratterizzato dalla presenza del CEO di Binance, Changpeng Zhao.

Durante l’avvenimento il personaggio è stato intervistato sul palco dal giornalista di Forbes Federico Morgantini. La sua presenza è stata rilevante nell’evento che aveva come focus la tecnologia blockchain nel mondo istituzionale, e che si è tenuto presso il Palazzo Brancaccio, che si trova proprio nel cuore della capitale.

CZ meets Italy: come si è svolto l’evento

All’inizio c’è stata un’introduzione molto interessante di un divulgatore tecnologico, Gianluca Comandini, che da molto tempo si impegna nel nostro Paese per sensibilizzare gli investitori, e in generale l’opinione pubblica, sull’importanza del settore criptovalute anche in Italia.

L’intervista di Morgantini è stata molto interessante perché si è trasformata in un dibattito durante il quale Zhao ha espresso delle opinioni che hanno colpito i presenti. Infatti ha parlato anche dell’Italia dicendo che secondo lui ci sono delle ottime potenzialità.

Di conseguenza l’azienda vorrebbe cercare talenti nel nostro e investire nell’istruzione: per questo motivo è stata avviata una partnership con 3 università.

Binance ritiene infatti che l’Italia sia un mercato potenzialmente proficuo: per questo motivo è molto interessata a offrire agli utenti del nostro Paese sempre più servizi, lavorando però a stretto contatto con la legge, in modo da regolamentare il mercato.

Questa cosa non lo preoccupa però, ha dichiarato, in quanto per arrivare a questo obiettivo c’è bisogno di licenze valide. Alla fine del dibattito la redazione di Cointelegraph Italia ha deciso di fare ulteriori domande al CEO di Binance: vediamo i punti salienti.

Innanzitutto, durante l’intervista con la redazione di Cointelegraph Italia, Zhao ha voluto condividere delle informazioni molto importanti raccontando quella che è la storia di Binance, che ricordiamo essere un Exchange fondato nel 2017 che, fin da subito, è diventato uno dei principali Player del settore.

Zhao ha inoltre affermato che l’idea di creare un Exchange delle criptovalute gli era già venuta qualche anno prima, e cioè nel 2014, ma c’è voluto un po’ di tempo per realizzare quella che era la sua visione.

Inoltre, si è definito fortunato perché crede che il 2017 sia stato l’anno giusto per iniziare con il progetto in quanto si è potuto introdurre nel mercato un Exchange focalizzato sia sui token delle ICO, ma anche su un gran numero di diverse criptovalute, garantendo allo stesso tempo sicurezza e protezione agli utenti.

Si è detto contento perché la crescita è stata più veloce rispetto alle aspettative: per questo motivo il team si è concentrato sulla protezione degli utenti per distinguersi rispetto alla concorrenza facendo un bilancio dell’intero ecosistema.

Ha anche riferito che ci sono diversi team decentralizzati che all’interno del progetto si occupano di aspetti differenti: per questo motivo nemmeno lui conosce tutto quello che accade in Binance, dato che si occupa soprattutto di rendere la piattaforma autorizzata in molteplici giurisdizioni.

CZ Meets italy
Fonte: https://www.binance.com

Altre dichiarazioni importanti di Zhao

Infatti uno dei problemi principali che ha dovuto affrontare è stata proprio l’opposizione in molte giurisdizioni. Un esempio è proprio legato all’Italia perché l’anno scorso la Consob ha emesso un avviso contro l’Exchange.

Inoltre ha confidato che negli ultimi mesi all’interno di Binance il team si è ampliato addirittura con circa 100 assunzioni ogni mese. Si tratta di professionisti che arrivano da ambienti normativi tradizionali e cioè per esempio ex dipendenti della FCA del Regno Unito, ma anche del FBI o del Tesoro Statunitense.

I nuovi arrivati si sono rivelati molto utili sia perché hanno aiutato gli altri componenti del team a capire dove migliorare, ma soprattutto perché hanno lavorato in maniera proficua sulla comunicazione con i regolatori.

Questi ultimi si fidano delle loro parole, visto che si tratta di professionisti molto rispettati nel settore e grazie a loro sono migliorati i rapporti con le autorità.

Inoltre all’interno di Binance ci sono state varie procedure KYC obbligatorie a livello globale: infatti oggi l’Exchange collabora con molte KYC locali in tutta Europa. Altra mossa importante è stata la limitazione del Trading di futures in molti paesi, compresa l’Italia

Un altro risultato importante condiviso da Zhao è stato aver ottenuto una licenza in Francia, una delle prime in Europa, ma l’auspicio è quello di ottenere tante altre in tutto il mondo.

Successivamente con il giornalista di Cointelegraph Italia si è parlato dell’ultima moda del settore crypto e cioè gli NFT perché per molti appassionati poteva essere interessante sapere l’opinione di Zhao su questo argomento. Gli è stato chiesto nello specifico se crede che gli NFT siano una moda passeggera o se rappresentano il futuro della proprietà digitale.

Nella sua risposta Zhao è stato molto chiaro perché ha dichiarato che crede fermamente nel futuro a lungo termine della tecnologia NFT, che sarà sempre molto utile perché consente di identificare il possesso degli asset sulla blockchain. Quindi si parla di una tecnologia che ha implicazioni molto profonde: anzi Zhao ritiene che nella loro forma gli NFT sono ancora all’inizio perché sicuramente si evolveranno.

Tra gli esempi interessanti che ha condiviso sull’argomento spicca la decisione della squadra di calcio, la Lazio, di usare gli NFT nella vendita del merchandising. In pratica la Lazio utilizza la blockchain per confermare l’autenticità delle sue magliette.

 Gli NFT quindi possono servire perché, una volta che sono acquistati dagli utenti, questi ultimi possono andare in negozio per riscattare il prodotto fisico che sarà sicuramente autentico al 100% a differenza di altre nazioni come la Cina e l’Indonesia dove vengono venduti dei gadget spesso di squadre sportive che poi si rivelano false.

In definitiva Zhao è convinto che il futuro di questa tecnologia sarà molto promettente, ma che bisogna stare attenti alla speculazione. Infine ha parlato dell’Italia affermando che Binance è molto attratta dal nostro paese. Infatti presenterà la domanda di registrazione non appena sarà possibile farlo in modo da ottenere una licenza e così da offrire i servizi nel mercato italiano, in piena conformità con le sue leggi.

In pratica vuole fare dell’Italia un punto strategico molto importante visto che lo ritiene un mercato influente sia a livello europeo che mondiale. Anche perché secondo lui il livello di istruzione generale è notevole e i talenti italiani che amano la tecnologia sono tanti.

Per approfondire

Bibliografia

Scritto da
Contributore
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Condividi l'articolo

Articoli correlati
0
Would love your thoughts, please comment.x