Coinbase staking ETH 2.0. Waitlist terminata

Dopo aver annunciato lo staking di ETH 2.0, Coinbase ha chiuso la Waitist, notificando gli utenti idonei per iniziare a guadagnare sui propri asset.

Cinbase staking eth 2.0
Tempo di lettura: 5 minuti
  • Piccolo riassunto dello staking ETH 2.0 su Coinbase
  • La Waitlist viene chiusa, gli utenti possono iniziare a guadagnare
  • Altre possibilità di staking ed eventuali rischi

Tra i principali exchange a livello mondiale, Coinbase ha recentemente lanciato il suo servizio di staking ETH 2.0, dando la possibilità agli utenti di guadagnare un interesse semplicemente detenendo le loro cripto. Se fino a qualche mese fa ci si doveva iscrivere alla Waitlist, oggi lo staking ETH 2.0 è disponibile per tutti gli utenti che si sono iscritti.

Coinbase e lo staking di ETH 2.0

Abbiamo già parlato di come funziona lo staking ETH 2.0 su Coinbase in un nostro precedente articolo. Si tratta di un classico servizio di staking che consente, tramite la detenzione dei propri ETH 2.0 nel portafoglio, di ricevere un interesse annuale fino al 6% sulle proprie criptovalute. Tuttavia, non si tratta di lasciare semplicemente gli asset fermi all’interno del wallet.

Lo staking, infatti, contribuisce a migliorare la sicurezza dei vari protocolli mettendo le criptovalute a lavoro, confermando blocchi di transazioni che, al seguito della verifica, consentono agli utenti di ricevere un ‘’reward’’ in base alla quantità di monete messe in staking. In poche parole, si tratta di un processo molto simile al mining che, però, segue le logiche della Proof of Stake (PoS). Per quanto riguarda le ricompense, queste possono essere ricevute su cadenza giornaliera, settimanale, mensile o annuale.

Su Coinbase, la percentuale di interesse viene calcolata in tempo reale, e può variare a seconda del numero di ETH depositati e l’andamento generale della rete.

Chiusura della Waitlist

In linea generale, ogni qualvolta Coinbase lancia nuove opportunità per guadagnare interessi o ricompense in criptovalute (come Coinbase Earn), apre delle Waitlist. Le Waitlist non sono altro che liste d’attesa alle quali gli utenti possono iscriversi e, una volta idonei, ricevere l’accesso a determinate funzioni sulla piattaforma. Per gli eventi di Coinbase Earn, ad esempio, ci si iscrive alla Waitlist e, dopo qualche settimana/mese, si ha l’opportunità di guadagnare criptovalute gratuitamente rispondendo a semplici quiz.

waitlist staking eth 2.0 coinbase

Per quanto riguarda la Waitlist per lo staking ETH 2.0, invece, questa era stata aperta nel mese di febbraio, e, in data 16 aprile 2021, gli iscritti idonei sono stati scelti. Gli utenti riceveranno una notifica da parte di Coinbase nel momento in cui vengono tolti dalla Waitlist per iniziare a guadagnare ricompense sui propri asset.

Tuttavia, la Waitlist rimane aperta per tutti coloro che vogliono avere l’opportunità di guadagnare interessi sui propri Ethereum senza troppi rischi. Lo staking ETH 2.0, infatti, è un processo poco impegnativo che non prevede nessuna operazione particolare e che, comunque, nel caso siate soliti holdare (detenere le criptovalute aspettando rialzi importanti a lungo termine), può risultare abbastanza remunerativo.

Altre soluzioni di staking su Coinbase

Oltre allo staking ETH 2.0, Coinbase offre la possibilità di guadagnare interessi su altre criptovalute meno affermate di Ethereum. Tra queste, sono disponibili:

  • Algorand: rete decentralizzata basata su blockchain, Algorand supporta una vasta gamma di applicazioni sicure, scalabili ed efficienti. Inoltre, supporterà calcoli che richiedono affidabilità per creare nuove forme di trust. Su Algorand (ALGO) si può guadagnare fino al 6% APY.
  • Cosmos: con l’obiettivo di risolvere alcuni problemi della blockchain, come i protocolli Proof of Work lenti, costosi e non scalabili, Cosmos (ATOM) offre ecosistema di blockchain connesse. Su Coinbase si può guadagnare fino al 5% APY.
  • Tezos: Tezos (XTZ) mira ad offrire un’infrastruttura più avanzata in grado di evolversi evitando pericolosi hard fork. Chi possiede XTZ può votare sulle proposte di aggiornamento del protocollo presentate dagli sviluppatori di Tezos. Su Coinbase si può guadagnare fino al63% APY.
  • DAI: DAI è una stablecoin costruita su Ethereum gestita dal protocollo Maker e dall’organizzazione autonoma decentralizzata MakerDAO. Il suo prezzo è ancorato al dollaro USA ed è collateralizzato da un insieme di monete digitali tramite smart-contract. Su Coinbase si può guadagnare fino al 2% APY.
  • USDC: come per dai, l’USD Coin (USDC), è una stablecoin ancorata al valore del dollaro, con un rapporto 1:1. Ogni unità è sostenuta da 1 dollaro messo in riserva, ed è emesso da istituzioni finanziarie regolamentate. Su Coinbase è possibile guadagnare fino al 0.15% APY.

coinbase eth 2.0 staking

Lo staking ETH 2.0 comporta dei rischi?

L’interesse che si riceve dallo staking ETH 2.0 su Coinbase, sommato ad eventuali rialzi di prezzo (es. Ethereum che da aprile 2020 ad aprile 2021 passa da 154€ euro a oltre 2000€) può trasformarsi in una vera e propria rendita passiva. Ovviamente, non si tratta di nessun consiglio o strategia finanziaria, ma di semplici affermazioni basate su dati reali e oggettivi. Ogni forma di investimento ha i suoi rischi, quindi è importante conoscere bene anche eventuali rischi legati allo staking.

In linea di massima, si tratta di un processo che, come il mining, non comporta rischi eccessivi, soprattutto se fatto su piattaforme centralizzate e certificate come Coinbase o Binance. Non a caso, gli interessi dello staking ETH 2.0 sui CEX (Exhcange centralizzati), sono molto più bassi rispetto allo staking sui DEX (Exchange decentralizzati). Nel secondo caso, infatti, il rischio è legato alla dApp che, nonostante l’affidabilità dello smart-contract, potrebbe crollare o essere hackerata.

Ovviamente, anche gli exchange come Coinbase e Binance possono fallire da un momento all’altro, anche se il rischio è veramente minimo. In ogni caso, è sempre consigliabile investire ciò che si è disposti a perdere, evitando di ‘’buttare’’ tutto il proprio capitale in un unico posto.

Conclusioni

Come avrete potuto intuire, lo staking ETH 2.0 su Coinbase può essere un’ottima soluzione alla semplice detenzione delle criptovalute.

Senza nessun’esperienza tecnica particolare, si possono mettere a lavoro i propri asset in maniera conveniente, guadagnano interessi anche importanti in base all’andamento della rete.

Come al solito, tenendosi aggiornati su questi argomenti si possono evitare spiacevoli sorprese e ridurre al minimo i rischi e le perdite di capitale.

Approfondimenti

Bibliografia

 

Scritto da
Contributore
Laureato in lingue per la comunicazione interculturale e d'impresa, mi sono avvicinato da circa 6 mesi al mondo delle criptovalute, e me ne sono praticamente innamorato. Nella vita faccio il content writer come freelance, ma mi piace tenermi aggiornato sulle notizie relative al mercato della blockchain e faccio qualche micro-investimento. In più, sfrutto la potenzialità di alcune piattaforme di mining, faucet e wallet virtuali.
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Condividi l'articolo

Articoli correlati
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x