Polygon (MATIC): guida completa

Polygon  nasce da un’idea e un progetto ideato da vari ingegneri e informatici indiani che inizialmente chiamarono il tutto MATIC network Polygon ha come scopo l’integrazione di varie blockchain in una struttura che ha lo scopo di delegare alla blockchain principale una funzione rilevante gli utenti che posseggono Token Polygon sono chiamati MATIC e hanno […]

Polygon MATIC
Tempo di lettura: 8 minuti
  • Polygon  nasce da un’idea e un progetto ideato da vari ingegneri e informatici indiani che inizialmente chiamarono il tutto MATIC network
  • Polygon ha come scopo l’integrazione di varie blockchain in una struttura che ha lo scopo di delegare alla blockchain principale una funzione rilevante
  • gli utenti che posseggono Token Polygon sono chiamati MATIC e hanno la facoltà di bloccarli e congelarli facendo quello che in gergo si chiama staking

Dove e come comprare Polygon

In questo settore innovare e aggiornarsi è molto importante: per questo bisogna essere sempre consapevoli del fatto che nel mondo delle criptovalute ci sono sempre evoluzioni.

Queste ultime servono per implementare gli ecosistemi più vecchi,oltre al fatto che  ci sono quelli nuovi che vanno in competizione.

Uno dei più recenti è Polygon che è stato lanciato nel 2019 e che ha riscontrato fin da subito l’interesse degli investitori, ma anche degli esperti e degli appassionati.

Innanzitutto diciamo che Polygon  nasce da un’idea e un progetto ideato da vari ingegneri e informatici indiani che inizialmente chiamarono il tutto MATIC network. 

Ma col passare del tempo, cioè quando il progetto cominciò ad allargarsi, è stato cambiato il nome appunto in Polygon ma soprattutto è stato deciso quello che sarebbe stato l’obiettivo principale di questo ecosistema:andare a superare rispetto ad alcune difficoltà, classiche delle blockchain di prima generazione.

Ci riferiamo soprattutto agli altri costi di commissione alla scalabilità, che non sempre è tanta, e anche la lentezza.

Altra precisazione importante da fare in tal senso è che Polygon opera su Ethereum: quindi ha come scopo l’integrazione di varie blockchain in una struttura che ha lo scopo di delegare alla blockchain principale una funzione rilevante, ossia verificare le transazioni che sono state effettuate.

Questa è una cosa molto importante perché è come se fosse una garanzia sul fatto che il sistema sarà in grado di processare tante informazioni in tempi non troppo lunghi.

Le transazioni poi verranno riconfermate dal protocollo proof of Stake. Inoltre ricordiamo che gli utenti che posseggono Token Polygon sono chiamati MATIC e hanno la facoltà di bloccarli e congelarli facendo quello che in gergo si chiama staking.

In questo modo potranno partecipare come validatori per quanto riguarda i nodi da aggiungere alla catena:nel momento in cui verranno scelti come validatori riceveranno premi in MATIC per il lavoro svolto.

Questo sistema è molto particolare ma allo stesso tempo molto efficace nel senso che offre una garanzia molto importante e cioè un ambiente onesto in quanto i validatori saranno scoraggiati a compiere scorrettezze.

Per questo nel momento in cui il network dovesse accorgersene il nodo non avrebbe più la ricompensa che gli spetta e quindi non potrebbe più partecipare come validatore.

Consideriamo inoltre che il protocollo Proof of Stake garantisce la centralizzazione,anche se comunque si impegna a mantenere transazioni molto veloci.

Cos’è Polygon SDK

polygon matic 1

In pratica Polygon SDK è un framework che è stato progettato con uno scopo molto preciso e importante cioè quello di riuscire a creare una connessione tra più reti blockchain e per questo compatibili con Ethereum. Esse dovranno elaborare anche nuove reti.

Proprio perché lo scopo è connettere più reti viene anche definito col termine multichain.

Si tratta quindi di una cosa veramente particolare perché in questo modo Polygon non si può definire un ecosistema completamente nuovo ma è come se fosse un ulteriore strato di Ethereum, soprattutto perché beneficia di un aspetto molto importante, che è la sua sicurezza.

Polygon ha deciso di offrire ai suoi utenti due possibilità per quanto riguarda le blockchain da poter utilizzare e che sono compatibili con Ethereum. Potranno infatti usare quella che si chiama Secured Chain: si tratta in questo caso di una blockchain che non ha un suo staff di predatori, ma sfrutta semplicemente la sicurezza garantita da Ethereum.

Questa blockchain quindi si caratterizza per essere molto sicura ma non è indipendente e non è flessibile.  Poi abbiamo blockchain Stand Alone, che è compatibile con Ethereum, ma visto che possiede i suoi personali validatori è assolutamente indipendente.

In ogni caso la filosofia di Polygon è molto semplice cioè ideare un mondo che dovrà essere sempre più interconnesso e all’interno del quale le varie blockchain non saranno più separate dal resto e chiuse su sé stesse. Ma dovranno essere in grado di interagire anche con le altre.

Cosa c’è da sapere su MATIC, token di Polygon

Abbiamo già accennato all’inizio al fatto che MATIC è appunto il token nativo di Polygon, cioè la sua criptovaluta. Essa, oltre ad avere un suo valore e un personale andamento, svolge molte funzioni dentro l’ecosistema.  

Una tra queste già l’abbiamo citata prima e cioè lo staking nel senso che chi possiede MATIC e decide di bloccare i suoi token, può avere delle ricompense, visto che contribuirà alla sicurezza della blockchain.

Altra cosa importante è che i token possono essere utilizzati per pagare le commissioni per le transazioni sempre all’interno della rete.  Inoltre grazie a MATIC è possibile utilizzare una funzione molto importante che si chiama utility token:questo significa che questi ultimi potranno essere spesi per acquistare servizi e beni all’interno dell’ecosistema.

Infine non possiamo non citare la funzione governance in quanto è quella che permette a chi possiede questi token di votare e di esprimersi sui miglioramenti e cambiamenti proposti per l’ecosistema.

Polygon: vantaggi e svantaggi

polygon matic

A questo punto è molto interessante sapere quelli che sono i vantaggi e gli svantaggi per chi decide di investire su Polygon. Partendo dai primi possiamo dire che molti appassionati la stanno utilizzando perché la ritengono una piattaforma di ultima generazione che riesce a risolvere tanti problemi e criticità di altre blockchain.

Altri vantaggi:

  1. La scalabilità che viene garantita dall’innovativo sistema multi chain
  2. possibilità di relazionarsi con professionisti esperti e competenti che offrono sempre agli utenti nuove soluzioni relative al miglioramento dell’ecosistema
  3. Poter utilizzare una piattaforma intuitiva, veloce e le cui commissioni non sono alte

Ovviamente ci sono pure degli svantaggi e questa è una cosa che accade in tutte le piattaforme: in questo caso anche abbastanza semplici da comprendere. Innanzitutto uno degli svantaggi che può dare Polygon è uguale a qualunque asset crittografico: ci riferiamo cioè all’imprevedibilità fisiologica del mercato delle criptovalute e anche alle oscillazioni di valore.

Inoltre bisogna sempre considerare che ci sono sul mercato, e ce ne saranno sempre di più, progetti concorrenti.

Ma non crediamo che questi siano svantaggi così significativi e rilevanti tanto da far desistere chi vuole provare a mettersi in gioco con questa piattaforma.

Ora andremo a vedere, perché ci sembra molto utile la spiegazione di alcuni termini tecnici delle davanti e che riguardano alcune tecnologie presenti su Polygon.

Rollup ottimistici, Catene al plasma, Z K- Rollup: cosa significano?

Vogliamo andare a chiarire alcuni termini tecnici che vanno a definire alcune delle tecnologie presenti su Polygon che hanno tra di loro una cosa in comune: realizzare un panorama molto ampio e interconnesso così come hanno progettato fin dall’inizio i fondatori.

Per quanto riguarda le catene al plasma possiamo dire che la loro utilità è quella di permettere di spostare le risorse tra la base e altri eredi un po’ meno potenti che vengono definiti rami e anche viceversa.

Per comprendere questo concetto dobbiamo immaginare Polygon come se fosse un ecosistema con uno schema ad albero dove Ethereum è la radice.

Grazie a questo meccanismo le transazioni avverranno anche al di fuori della blockchain principale, però poi ritorneranno per essere analizzati dal punto di vista della sicurezza.

La conseguenza sarà che la scalabilità verrà garantita anche la possibilità per gli utenti di effettuare tantissime transazioni.

Invece la tecnologia ZK- Rollup offre la possibilità di collegare e connettere un numero di trasferimenti elevato all’interno di una singola transazione fuori catena.  Infine ricordiamo che i rollup ottimistici hanno lo scopo di ridurre moltissimo il tempo che in genere è necessario per confermare la transazione, perché trasporteranno quest’ultima nel secondo strato di Ethereum.

Così facendo non solo verrà evitato il rischio di lentezza delle transazioni e allo stesso tempo verrà alleggerito il sistema principale.

MATIC: come fare a ad acquistare

Polygon

Una persona che ha deciso di investire in Polygon MATIC ha a disposizione due opzioni che sono diverse tra di loro, ma che hanno in comune il fatto di essere intuitive e veloci.

Molti intuiranno   che una delle opzioni principali è investire servendosi del broker intermediario.  Chi userà questo metodo potrà speculare sulle variazioni di prezzo dei token, anche se non sarà l’effettivo proprietario di essi.

Ci sono tanti Broker intermediari è tra i più famosi possiamo citare iqoption capital.com di toro e tanti altri. 

Altro metodo per acquistare e investire su polygon è l’exchange perché attraverso le sue piattaforme si potranno comprare anche frazioni di token, scambiandoli con altri già in possesso 

Anche in questo caso le piattaforme di Exchange a disposizione sono tante, anche se indubbiamente quelle più apprezzate e utilizzate sono Crypto.com, Coin base, Kraken and Binance.

Conclusioni

In questa guida quindi abbiamo compreso come Polygon è un progetto moderno è innovativo che è stato molto apprezzato soprattutto per merito di chi l’ha progettato perché è stato proprio il team degli esperti a puntare su una piattaforma concreta nell’utilizzo, ma anche molto pratica.

Ecco perché Polygon negli ultimi mesi è stato apprezzato nel mondo del cripto grazie soprattutto alla capacità che ha di offrire tantissime transazioni al secondo con costi assolutamente competitivi.

Ma soprattutto è stata apprezzata per il fatto che ha deciso di scommettere sulla scalabilità dell’ecosistema e sulla sua decentralizzazione. il fatto che questo progetto ha suscitato l’interesse di altri sistemi che sono ormai dei punti di riferimento imprescindibili nel settore ci fanno pensare che Polygon avrà un’espansione sempre maggiore e sarà sempre più attenzionata da tanti esperti del settore e da tanti appassionati.

Per approfondire:

Bibliografia:

Scritto da
Contributore
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Condividi l'articolo

Articoli correlati
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x