Come entrare nel metaverso: The Sandbox

Come entrare nel metaverso? Ecco una guida completa all’accesso Il metaverso è ormai una realtà consolidata, di cui si parla già da anni ma che ha preso vita grazie alla blockchain Si tratta di un mondo virtuale governato da NFT, token digitali e personaggi esclusivi Nel 2022, accedere al metaverso è un qualcosa di semplice […]

Come entrare nel metaverso 1
Tempo di lettura: 7 minuti
  • Come entrare nel metaverso? Ecco una guida completa all’accesso
  • Il metaverso è ormai una realtà consolidata, di cui si parla già da anni ma che ha preso vita grazie alla blockchain
  • Si tratta di un mondo virtuale governato da NFT, token digitali e personaggi esclusivi
  • Nel 2022, accedere al metaverso è un qualcosa di semplice e intuitivo

Come abbiamo già accennato diverse volte, il metaverso è un mondo parallelo dove si può interagire con altri utenti in maniera totalmente diversa rispetto al passato. Avevamo già parlato di metaverso nel 2020, citando uno studio in cui si afferma che l’adulto medio nel Regno Unito passa oltre 34 anni davanti ad uno schermo.

In quegli anni, si parlava già di più di 2,7 miliardi di gamers a livello mondiale, con un mercato dal valore di ben 160 miliardi. Adesso, questo si aggira attorno ai 257 miliardi, praticamente il doppio.

Tutto grazie anche all’avvento degli NFT e della blockchain, elementi che hanno rivoluzionato il modo di vedere i videogiochi.

L’avvento del metaverso

Il termine metaverso, per quanto possa sembrare moderno, risale già al 1992, anno in cui Neal Stephenson ha iniziato a usarlo nella sua opera Snow Crash. Secondo l’autore, il metaverso sarebbe un regno immaginario che, però, viene reso disponibile alle persone di tutto il mondo.

Col passare del tempo, questo ha preso realmente forma. Il metaverso veniva appunto visto come una realtà nuova in cui si poteva accedere grazie a fibre ottiche e strumenti avanzati. Allo stesso modo, oggi si può accedere al metaverso tramite visori VR, ovvero ‘’occhiali’’ che permettono di entrare in un mondo virtuale.

Queste tecnologie sono in fase sperimentale da anni, ma oggi si possono facilmente acquistare online o in negozi fisici. Fondamentalmente, sono dotati di sensori che permettono di riprodurre contenuti provenienti da computer, Smartphone o app integrate nel dispositivo stesso.

Ma per entrare nel metaverso occorre necessariamente un dispositivo che costa centinaia e centinaia di euro? Assolutamente no, in quanto chi vuole sapere come entrare nel metaverso può farlo semplicemente tramite un wallet Metamask e una piattaforma come The Sandbox o Decentraland.

E sono proprio piattaforme del genere che hanno contribuito all’avvento del metaverso, adesso accessibile grazie alla blockchain. Se, infatti, l’idea di una realtà virtuale è spesso legata ad un videogioco fantasy o a mondi mai visti, le dApps del metaverso permettono di rendere questa realtà virtuale molto più reale.

Immaginate di entrare col vostro avatar in un mondo pieno di altri utenti come voi, con i quali poter prendere un caffè, andare a fare una passeggiata, vedere un concerto o una mostra artistica. Questo funziona ancora di più nel momento in cui pensate a degli amici lontani, in un’era come quella del COVID-19.

Non a caso, è stato proprio il periodo della pandemia globale a far sviluppare ancora più velocemente queste realtà: il bisogno di stare a contatto con gli altri nel modo più umano possibile. Ma cosa sono, fondamentalmente, The Sandbox e Decentraland?

The Sandbox e Decentraland: pionieri del metaverso

Anche se non sono i primi due progetti nati nel mondo del metaverso, The Sandbox e Decentraland sono senza ombra di dubbio due dei più famosi. Il funzionamento è pressoché lo stesso: si crea un avatar, si comprano dei vestiti, degli accessori e delle skin, e si accede ad un mondo simile a quello reale.

Su entrambi è possibile acquistare degli appezzamenti di terreno, costruire degli edifici e molto altro. Basti pensare che c’è chi si è arricchito creando autofficine e banche digitali, generando più di 100.000$ in sei mesi.

Difatti, se tutto sembra simile a un classicissimo videogioco, la differenza tra videogame tradizionali e metaverso è quella che sul secondo si interagisce con del denaro reale. Se in un gioco classico si possono utilizzare monete virtuali senza nessun valore economico, nel metaverso si interagisce tramite criptovalute, che hanno un valore monetario intrinseco.

Ecco perché il token SAND e il token MANA, rispettivamente token di governance di The Sandbox e Decentraland, hanno subito rialzi impressionanti negli ultimi tempi. SAND è passato da circa 0.051$ a 8.4$ tra ottobre e novembre 2021, mentre MANA da 0.025$ a circa 5$.

Insomma, rialzi davvero notevoli se si considera il bassissimo range temporale. Tutti, però, si chiedono, come entrare nel metaverso e iniziare ad investirci? Semplice, lo vedremo nella guida mostrata di seguito.

Come entrare nel metaverso: primi passi

Per chi ha già un wallet Metamask, premettiamo che per entrare nel metaverso basta andare su The Sandbox o Decentraland e connettere il proprio portafoglio.

Per chi non ha Metamask, invece, bisogna partire dalla creazione del wallet.

Andiamo quindi su Metamask, ed eseguiamo il download dell’estensione. Una volta installata, apriamola sul browser e seguiamo la proceduta di registrazione.

Se non avete altri wallet o non sapete come importarli, create un nuovo wallet tramite l’apposito pulsante e scegliete un nome da dargli. Dovrete poi settare una password, avvicinandovi così allo step più importante, quello della seed phrase.

La seed phrase, ovvero la chiave privata del vostro portafoglio, sarà composta da 12 o 24 parole e vi verrà mostrata una sola volta alla creazione del wallet. Segnatela su un pezzo di carta e conservatela con cura, così da minimizzare il rischio di attacchi o furto di dati informatici.

Completata la procedura di registrazione, vi troverete all’interno del wallet Metamask, settato di default su blockchain Ethereum, ovvero la blockchain che ci servirà per collegarci a The Sandbox o Decentraland.

Accedere a The Sandbox

Prima di accedere a The Sandbox, assicuriamoci di detenere degli Ethereum e dei token SAND nel nostro wallet. Per aggiungere SAND al wallet appena creato, basta andare su Coinmarketcap, selezionare la blockchain Ethereum vicino al contratto di SAND, e cliccare sull’icona di Metamask.

come entrare nel metaverso

Confermare i pop-up aperti su Metamask, e il token spunterà all’interno del wallet, come se fosse stato “listato” nel nostro portafoglio. Fatto questo, possiamo inviare dei token SAND e ETH da qualsiasi altro wallet o Exchange.

Basta cliccare su ricevi all’interno del wallet, copiare il proprio indirizzo e incollarlo sull’app dell’Exchange durante la fase di prelievo. Riempito il portafoglio con dei fondi, possiamo quindi recarci sulla piattaforma di The Sandbox.

Come entrare nel metaverso: The Sandbox

In questa guida su come entrare nel metaverso vedremo solo The Sandbox, in quanto il funzionamento di Decentraland è pressocché lo stesso. Andando sulla piattaforma, dovremo cliccare su Sign In e collegare il nostro wallet.

Clicchiamo quindi su approve quando ci viene richiesto l’accesso al wallet, e ci troveremo già su The Sandbox. Se siete nuovi, vi verrà chiesto di creare un profilo fornendo la vostra email, così da poter creare l’avatar.

come entrare nel metaverso

Troverete avatar predesigned, ovvero già pronti, oppure potete personalizzarlo a vostro piacimento scegliendo colori, capigliatura, abbigliamento e molto altro. Come potete vedere, nonostante si tratti di un gioco basato su blockchain, la grafica è molto basilare.

Ricorda tantissimo Fortnite, uno dei giochi più in voga degli ultimi anni. Tuttavia, qui c’è la possibilità di mettere i propri token in staking, così da farli “lavorare” nel momento in cui non dobbiamo comprare nulla. Basta andare sulla sezione staking, dove si trovano una pool su rete Polygon e una su Mainnet Ethereum.

the sandbox

Nella sezione Market, invece, si trovano NFT esclusivi da poter sfoggiare con gli altri utenti, mentre nella sezione Land si possono comprare delle nuove terre e vedere le terre degli altri. Tra queste, noterete sicuramente terre di Binance, Coinmarketcap, Atari, Ubisoft e tantissimi altri big del settore gaming e cripto.

sandbox nft

Per chi vuole creare terre esclusive, invece, basta andare su create e dar libero sfogo alla propria fantasia, senza bisogno di codici di programmazione!

Conclusioni

Sapere come entrare nel metaverso, anche se già una realtà abbastanza consolidata, può essere sicuramente vantaggioso dato che siamo ancora agli inizi di quello che sembra essere un trend duraturo.

Ovviamente, non possiamo fare previsioni sull’andamento del mercato, ma è certo che non si tratta di una moda passeggera, dato che giorno dopo giorno nascono progetti come Gala o Axie Infinity.

Studiare queste realtà, quindi, potrebbe aprire nuove possibilità a tutti gli amanti della blockchain.

 

Approfondimenti

Bibliografia

Scritto da
Contributore
Laureato in lingue per la comunicazione interculturale e d'impresa, mi sono avvicinato da circa 6 mesi al mondo delle criptovalute, e me ne sono praticamente innamorato. Nella vita faccio il content writer come freelance, ma mi piace tenermi aggiornato sulle notizie relative al mercato della blockchain e faccio qualche micro-investimento. In più, sfrutto la potenzialità di alcune piattaforme di mining, faucet e wallet virtuali.
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Condividi l'articolo

Articoli correlati
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x