Analisi Mercato Ethereum 25 Maggio 2020

Analisi Tecnica Partiamo come sempre a fare il punto della situazione iniziando da un’analisi a lungo termine per proseguire sul medio termine e concluderemo il nostro piccolo viaggio a focalizzarsi sul breve per vedere cosa è successo negli ultimi giorni di negoziazione per quanto riguarda Ethereum. Se ti sei perso l’analisi della scorsa settimana clicca […]

Tempo di lettura: 5 minuti

Analisi Tecnica

Partiamo come sempre a fare il punto della situazione iniziando da un’analisi a lungo termine per proseguire sul medio termine e concluderemo il nostro piccolo viaggio a focalizzarsi sul breve per vedere cosa è successo negli ultimi giorni di negoziazione per quanto riguarda Ethereum.

Se ti sei perso l’analisi della scorsa settimana clicca qui.

 

Lungo Termine: Grafico ETH/USD settimanale.

Dopo essersi allontanato dalla trendline ribassista di medio/lungo periodo il prezzo ha iniziato ad oscillare in un range molto ristretto.

ETH/USD settimanale
“Clicca qui per ingrandire”

Figura 1: grafico ETH/USD settimanale | Fonte grafica: Kraken

Ethereum dopo aver recuperato tutta la candela ribassista della settimana dell’Halving di Bitcoin ha drasticamente diminuito la sua volatilità senza prendere una direzione decisa verso l’alto o verso il basso.

L’area di 200$, valore “tondo” e psicologicamente molto attraente, è la zona in cui il prezzo sta stazionando da diverse settimana. Un’area di forte consolidamento per ETH. Facilmente intuibile la zona di consolidamento osservando il grafico in figura 1 dopo l’impulso rialzista il prezzo si è fermato in un’area molto ristretta compresa fra 175$ e 227$.

Per il lungo periodo crediamo che una ripartenza di una nuova fase al rialzo il prezzo debba rompere con forza 227$, solo al di sopra di questo prezzo si potrà mirare a resistenze importanti con primo target a 280$ e 360$ poi. Una rottura di 175$ invece aprirebbe la strada ad ulteriori ribasso con target a 150$ prima e nel caso peggiore a 100$.

Analizzano il COT Index di Bitcoin (per Ethereum ancora non è disponibile), che misura come sono posizionati i diversi operatori sul mercato, notiamo come l’Open Interest (contratti aperti sullo strumento) sia a 10.878 contratti aperti in aumento del +9.4% rispetto alla scorsa settimana. Cosa ci vuole dire questo? Semplicemente che gli operatori che negoziano il futures di Bitcoin sono lunghi sullo strumento (Attenzione: è un dato settimanale che non viene aggiornato in tempo reale, quindi può cambiare in modo significativo da una settimana all’altra) che privilegiano quindi un rialzo della madre della criptovalute, Bitcoin.

Dati Tecnici:

  • I volumi sono in leggero aumento
  • l’indicatore MACD è rivolto in posizione neutra.

 

Medio Termine: Grafico ETH/USD giornaliero.

Canale rialzista di medio termine rotto al ribasso che non è riuscito a tenere sul ribasso brusco del 10 maggio. Da quel momento in poi ETH ha tentato varie volte di ritornare dentro il canale senza successo.

ETH/USD giornaliero
“Clicca qui per ingrandire”

Figura 2: grafico ETH/USD giornaliero | Fonte grafica: Kraken

Siamo in un’area di consolidamento e il livello tondo di 200$ viene testato molte volte.

Crediamo che una rottura del livello superiori di resistenza posta a 227$ (ultimo massimo di periodo registrato) possa riprendere la corsa al rialzo mirando come prima resistenza intermedia a 250$ per poi testate una resistenza ostica a 280/285$.
Mentre la rottura di 175$ possa nuovamente riprendere il ribasso mirando a supporti importanti, primo fra questi è quota 150$ e nel caso peggiore un calo drastico a 100$ dato che sulla sua strada il prezzo non dovrebbe incontrare grossi ostacoli di medio periodo.

Ricordiamo che nei prossimi mesi è previsto il lancio di ETH 2.0 e come anticipato da Buterin Vitalik l’inflazione di ETH potrebbe diminuire per via anche al passaggio da POW a POS e per l’aumento costante dell’interesse della finanza tradizionale alla piattaforma Ethereum (vedi notizie fondamentali qui sotto).

Dati tecnici:

  • I volumi sono costanti nella media
  • l’indicatore MACD è negativo per via della flessione improvvisa.

 

Breve Termine: Grafico ETH/USD 4 ore.

Dopo aver toccato un minimo a 176$ della scorsa settimana il prezzo ha ripreso subito il rialzo registrando un massimo di breve a 217$.

ETH/USD 4 ore
“Clicca qui per ingrandire”

Figura 3: grafico ETH/USD 4 ore | Fonte grafica: Kraken

Siamo in una fase di trading range in cui il prezzo oscilla con sali e scendi improvvisi e veloci.

Crediamo che solo una rottura di 217$ possa riprendere una speranza per un rialzo che porterebbe il prezzo verso 227$ (ultimo massimo registrato di periodo). Mentre una rottura di 176$ riprenderebbe la fase al ribasso mirando a 150$ come primo target.

Dati tecnici:

  • I volumi sembrerebbero aumentare lievemente nel brevissimo termine
  • l’indicatore MACD è negativo.

Rapido sguardo anche a ETH/BTC ovvero alla forza relativa (RS – Relative Strenght).

Continua a diminuire la forza di Ethereum nei confronti di Bitcoin soprattutto per via dell’Halving.

ETH/BTC giornaliero
“Clicca qui per ingrandire”

Figura 4: grafico ETH/BTC giornaliero | Fonte grafica: Kraken

Ethereum riprende forza nei confronti del suo rivale Bitcoin rimbalzando da 0.020 circa segnando rialzi importanti e portandosi sopra 0.023. Una rottura di 0.026 Ethereum riprenderebbe la scena per guidare una nuova fase di rialzo sul mercato delle criptovalute.
Infatti negli ultimi giorni abbiamo assistito come Ethereum regga i colpi più contenuti di ribasso rispetto a Bitcoin.

Negli ultimi giorni Bitcoin perde il 9% a differenza di Ethereum che ne perde invece solo il 4%.

 

Analisi Fondamentale

Un breve riepilogo degli aspetti fondamentali di questa settimana:

Scritto da
Staff Theledger
UX Engineer -- designer & FE developer of digital services and interfaces; currently @sketchin founder of @theledgeritalia the $ETH Italian newsletter
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Condividi l'articolo

Articoli correlati
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x